WeChat: che cos’è e quali le opportunità

Secondo il Financial Times, WeChat – la piattaforma di messaggistica cinese sviluppata dalla società Tencent – avrebbe raggiunto 1 miliardo di profili, tallonando la più conosciuta WhatsApp, di proprietà di Facebook con un 1,3 miliardi di profili in tutto il mondo.

Solo nel Settembre dello scorso anno WeChat ha registrato una crescita annuale degli account del 15,8 per cento, con 38 miliardi di messaggi quotidiani scambiati tra gli utenti. Perché tanto successo?

Anche in Europa e negli Stati Uniti, oltre che nel mercato asiatico, WeChat potrebbe ben presto non avere rivali. Un traguardo molto ambizioso, almeno questo è quello a cui ambiscono alla Tencent, la società che ha sviluppato la piattaforma di messaggistica made in China.

WeChat, nata nel 2011, oggi potrebbe essere definita una via di mezzo tra WhatsApp e Facebook. Da una parte i messaggi e le chiamate video, dall’altra la possibilità di promuovere prodotti con vere e proprie advertising.
E la chiave del successo di WeChat è stata appunto la pubblicità e l’apertura che il gruppo Tencent, nel 2016, ha riservato alle aziende intenzionate a pianificare campagne pubblicitarie con l’obiettivo di intercettare l’ampio mercato cinese. Una mossa che sembrerebbe aver funzionato. Infatti, nelle comunicazioni ufficiali del gruppo è evidenziata la crescita annuale del business aziendale per quanto riguarda la pubblicità. Gli incrementi sfiorano percentuali del 55 per cento per le Ads e del 69 per cento per i social media. Tutto nel primo trimestre di quest’anno.

In pratica con WeChat le aziende hanno la possibilità di fare business. Infatti, le imprese di casa nostra (magari i proprietari di un ecommerce) e i grandi brand italiani (soprattutto quelli di lusso) possono intercettare milioni di cinesi interessati ai nostri prodotti e al made in Italy nei settori del design, della moda, del cibo e dell’arredo, sfruttando un background di tutto rispetto. Oltre il 30 per cento degli utenti che usano WeChat effettuano acquisti online attraverso un flusso che sfiora le 120 mila transazioni al secondo. Perché i cinesi, tramite l’App ufficiale (disponibile sia per dispositivi iOS che per dispositivi Android) chattano, giocano, ordinano cibo, effettuano check-in, acquistano merce, pagano le bollette. Tutto tramite WeChat Pay, servizio di pagamento abbinato a WeChat.

E questo non è il solo valore aggiunto. Rispetto ad altri aggregatori il vantaggio di WeChat è rappresentato dall’opportunità di intercettare potenziali clienti in tre momenti:

  1. Quando gli utenti cinesi sono in Cina;
  2. Quando gli utenti cinesi sono in viaggio;
  3. Quando gli utenti cinesi arrivano in Italia.

Come? Grazie a mirate targettizzazioni in possesso del gestore o, in alternativa, pianificando campagne su liste di contatti fornite dai clienti o su audience costruite nel tempo. Quello, ad esempio, che accade con i “Mi piace” di Facebook.

Vuoi migliorare i tuoi risultati di business?
Scegli la soluzione di pagamento Axepta più adatta alle tue esigenze

 

Come aprire un profilo aziendale su Wechat

A differenza di un utente privato l’apertura di un profilo aziendale prevede una serie di passaggi obbligati e una tempistica di attesa. C’è, infatti, bisogno di una validazione da parte dei gestori del servizio che analizzeranno il profilo aziendale proposto. I tempi di attesa per ottenere una risposta sono di circa due settimane.
Ma una volta accreditati, quali sono i vantaggi di possedere un profilo aziendale su WeChat?
Oltre alle funzioni base rappresentate da messaggistica istantanea (chat) e chiamate video, le aziende su WeChat possono creare una vera e propria vetrina.

I principali vantaggi sono:

  1. Promuovere il brand
    Le aziende che decidono di aprire un profilo business avranno la possibilità di promuovere il proprio brand, comunicare direttamente con i propri follower e personalizzare la pagina ufficiale. Considerando la diffusione di WeChat, che sfiora il 90 per cento degli utenti connessi, in Cina le pagine aziendali su WeChat ricevono più visitate dei siti web aziendali ufficiali. Questo perché WeChat è un sistema che consente di chiudere il processo che porta dalla promozione di un prodotto alla vendita del prodotto stesso.
  2. Aprire un negozio online
    Le aziende che approdano su WeChat avranno la possibilità di aprire un vero e proprio e-commerce per agevolare la vendita anche la di fuori dei confini nazionali, creando una vetrina di prodotti selezionati ad hoc per il mercato di riferimento. Inoltre l’implementazione di campagne promozionali consente la promozione di offerte ed opportunità.
  3. Gestire i clienti
    Nel contesto che vede, da una parte, lo sviluppo del brand aziendale e, dall’altro, la promozione e la vendita dei propri prodotti si inserisce un terzo aspetto da non sottovalutare: la gestione dei clienti. Gli utenti di WeChat hanno la possibilità di “seguire”, chattare ed aggiungere un account ufficiale come fosse un utente privato. In questo modo si avrà la possibilità di parlare direttamente con i potenziali clienti.

Apri le porte al mercato cinese e accresci il tuo business con i servizi AliPay e WeChatPay di Axepta

2019-11-12T10:28:08+01:00 15 Giugno 2018|Fai crescere il tuo business|