Trasparenza 2020-09-28T12:38:35+02:00

Documenti di Trasparenza

In questa sezione del sito è possibile consultare i documenti predisposti ai sensi delle disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e dei servizi di pagamento (D.Lgs n. 385/1993 “Testo unico bancario”; Provvedimento della Banca d’Italia del 29 luglio 2009 e successive modifiche). E’ possibile, in particolare, accedere ai seguenti documenti:

I documenti di trasparenza riportati in questa sezione possono essere scaricati e stampati e sono a disposizione della clientela in formato cartaceo presso le filiali BNL.

Regolamento Europeo 2015/751 del 29 aprile 2015

Il “Regolamento (UE) 2015/751”, relativo alle Commissioni Interbancarie sulle operazioni di pagamento basate su carta emanato dal Consiglio del Parlamento Europeo, mira ad accrescere il livello di concorrenza e di integrazione del mercato europeo delle carte di pagamento.

Allo scopo di rafforzare l’armonizzazione del settore dei pagamenti elettronici e garantire maggiore sicurezza, efficienza e competitività, il Regolamento Europeo ha sancito una serie di requisiti tecnici e commerciali uniformi, imponendo un limite all’applicazione delle Commissioni Interbancarie e revocando l’obbligo di accettazione di tutte le carte di pagamento emesse all’interno dell’Unione Europea.

La Commissione Interbancaria o Commissione di Interscambio o Interchange Fee è la commissione che il fornitore del servizio di acquiring (Axepta spa), deve corrispondere per ogni singola transazione effettuata tramite Terminale POS all’intermediario che ha emesso la carta di pagamento.

In base a quanto stabilito dal Regolamento Europeo, la Commissione Interbancaria massima applicabile alle transazioni di pagamento effettuate con carte di debito e prepagate emesse all’interno dell’Unione Europea è pari allo 0,20% ed è pari allo 0,30% per le transazioni effettuate con carte di credito emesse all’interno dell’Unione Europea.

Il dettaglio di tutte le Commissioni Interbancarie applicate alle operazioni di pagamento effettuate con carte emesse all’interno dell’Unione Europea, incluse le carte aziendali, stabilite dai circuiti di Pagamento e soggette a possibile variazione nel tempo, può essere consultato ai link riportati di seguito:

  • per il circuito PagoBANCOMAT® link
  • per il circuito MasterCard link 1 link 2
  • per il circuito Visa link – In ottemperanza a quanto previsto dall’art. 10 del Regolamento 2015/751 del Parlamento Europeo, a partire dal 9 Giugno 2016 decade l’obbligo per l’esercente di accettare tutte le carte di pagamento, in corso di validità e non scadute, presentate dai titolari di carte emesse all’interno dell’Unione europea.

A partire dal 9 Giugno 2016, l’esercente ha la possibilità di scegliere quali categorie di carte accettare tra carte di credito, carte di debito, carte prepagate e carte aziendali emesse all’interno dell’Unione Europea.

Permane per l’esercente l’obbligo di informare i titolari carta, comunicando quali categorie di carte accetta, affiggendo in bella vista all’ingresso del punto vendita, e in caso di vendita a distanza sul sito web, le vetrofanie relative ai Circuiti e alle categorie di carte accettate.

Per maggiori informazioni sulla richiesta di vetrofanie ad accettazione limitata delle carte emesse all’interno dell’Unione Europea è possibile scrivere all’indirizzo di posta elettronica bnlpositivity@bnlpositivity.it oppure contattare il numero verde 800 900 912 (Opzione 3).

Migrazione terminali POS all’accettazione delle transazioni PagoBANCOMAT® in modalità “contactless”

Si informa la clientela che Axepta S.p.A. ha posto in essere un piano di migrazione del proprio “parco” terminali POS (Point of Sales) volto ad abilitare sugli stessi la funzionalità contactless anche per il circuito domestico PagoBANCOMAT.

Per quanto riguarda i terminali POS già abilitati alla funzionalità PagoBANCOMAT contactless, in caso di carte di pagamento co-branded, abilitate quindi a transare sia sul circuito PagoBANCOMAT che su quello internazionale, Axepta S.p.A. ha scelto di indirizzare automaticamente la transazione verso il circuito domestico PagoBANCOMAT.

Tale indirizzamento tuttavia non esclude la possibilità sia per il merchant sia per il consumatore, titolare della carta di pagamento, di indirizzare ogni singola transazione sul circuito internazionale. La scelta può essere effettuata sia dal merchant che dal titolare di carta al momento del singolo pagamento, esprimendo tale preferenza sul terminale POS.

L’utilizzo del circuito PagoBANCOMAT (cui Axepta ha scelto di indirizzare automaticamente la transazione) o di quello internazionale (conseguente alla scelta del merchant o del titolare di carta) non comporta l’applicazione di oneri ulteriori rispetto a quelli già previsti e indicati nel dettaglio nella documentazione di trasparenza che non hanno quindi subito modifiche.

Per maggiori informazioni sulle modalità di scelta del circuito fai riferimento alla Guida Operativa PagoBANCOMAT® Contactless