Samsung Pay: come accettare pagamenti elettronici

Samsung Pay è l’App di pagamento del colosso hi-tech coreano che consente di pagare i propri acquisti in qualsiasi punto vendita tramite smartphone o wearable.

Dal contante agli Innovative Payment: come cambiano le abitudini degli italiani

Il contante sta lasciando sempre più spazio ai pagamenti elettronici: a dirlo sono i dati dell’Osservatorio Innovative Payments della School of Management del Politecnico di Milano da cui emerge che i pagamenti digitali nel 2020 hanno toccato quota 5,2 miliardi di transazioni, passando dal 29% al 33% del valore totale dei pagamenti in Italia.

A crescere sono stati soprattutto i pagamenti effettuati in modalità contactless (+29%, a quota 81,5 miliardi di euro) e, ancor più, quelli tramite smartphone e wearable (+80%, oltre 3,4 miliardi) che hanno permesso ai cittadini di rispettare le nuove regole di social distancing al fine di limitare la diffusione del contagio da Covid-19.

Pagare con smartphone e wearable, ovvero i dispositivi indossabili tra cui il noto smartwatch, fa ormai parte della nostra quotidianità: basti pensare che gli Innovative Payments in Italia valgono oltre 3,1 miliardi di euro (+109% rispetto al 2018) e solo nel 2019 il numero di italiani che ha scelto di pagare con il telefono i propri acquisti è triplicato, raggiungendo i 3 milioni.

In particolare, il Mobile Payment vale circa il 97% degli Innovative Payment e continua a registrare un trend in crescita sia nei pagamenti in negozio (1,83 miliardi di euro di transato) che nei pagamenti al di fuori del negozio fisico (1,24 miliardi).  Il restante 3% del mercato italiano è invece rappresentato dai Wearable Payments che valgono 70 milioni di euro.

A sostenere la diffusione dei Digital Payment, oltre alla tecnologia contactless, è anche la crescente offerta di servizi di pagamento digitale che, tramite l’utilizzo di una semplice App di pagamento come Samsung Pay, trasformano il telefono in un vero e proprio portafogli.

Hai un’attività e vuoi iniziare ad accettare pagamenti elettronici in modo semplice, rapido e sicuro? Con i sistemi di pagamento di Axepta puoi trovare la soluzione perfetta per il tuo business


Che cos’è Samsung Pay?

Samsung Pay è un servizio di pagamento tramite smartphone e smartwatch Samsung che si può utilizzare per pagare per i propri acquisti praticamente ovunque: dal negozio di abbigliamento al bar, dal ristorante al supermercato.

Attraverso l’applicazione di pagamento è possibile digitalizzare sul proprio dispositivo, in maniera facile, veloce e sicura, fino a dieci carte di pagamento (carte di credito, di debito e prepagate), ed effettuare pagamenti sui POS contactless grazie alla tecnologia Near Field Communication (NFC).

Il servizio di pagamento di Samsung è supportato da tutti i principali Istituti bancari, mentre per quanto riguarda i circuiti di pagamento Samsung Pay accetta:

Come si configura Samsung Pay? Per cominciare ad utilizzare l’App sono necessari un collegamento a Internet e un account Samsung.

Ecco quali sono i passaggi per configurare Samsung Pay:

  1. Scaricare l’App Samsung Pay sul proprio dispositivo;
  2. Accedere all’App con il proprio account Samsung accettando i termini e le condizioni di utilizzo;
  3. Impostare, come richiesto dall’App, un metodo di verifica per l’utilizzo di Samsung Pay: scanner dell’iride, lettore di impronte digitali o codice PIN;
  4. Configurare la propria carta di pagamento selezionando l’opzione “Aggiungi carta”;
  5. Inquadrare con la fotocamera del proprio smartphone la carta di pagamento. I dati verranno acquisiti in automatico;
  6. In seguito inserire il nome dell’intestatario della carta e il codice CVC;
  7. Confermare la propria identità secondo il metodo previsto dal proprio Istituto bancario: SMS, e-mail, telefonata o App della banca.

È possibile configurare Samsung Pay anche sugli orologi digitali (Samsung Galaxy Watch3, Galaxy Watch, Galaxy Watch Active2, Galaxy Watch Active, Gear S3 o Gear Sport) in pochi e semplici passaggi:

  1. Verificare di aver installato l’applicazione Galaxy Wearable o scaricarla da Google Play Store o Samsung Galaxy Store;
  2. Avviare Galaxy Wearable;
  3. Selezionare Samsung Pay dalla scheda “Impostazioni” e seguire le istruzioni.

Pagare con Samsung Pay: come si fa? Effettuare una transazione in negozio con Samsung Pay è davvero semplice:

  1. Aprire l’App e scorrere verso l’altro la parte inferiore del display;
  2. Selezionare la carta di pagamento che si desidera utilizzare tra tutte quelle memorizzate e registrate;
  3. Autenticare il pagamento mediante PIN, scanner dell’iride o Touch-ID in base al metodo selezionato in fase di registrazione;
  4. Avvicinare lo smartphone o lo smartwatch al terminale di pagamento. Una volta che il pagamento è stato autorizzato, l’importo sarà addebitato sulla carta di pagamento secondo le modalità previste dal proprio circuito.

Accettare pagamenti con Samsung Pay: quali sono gli strumenti necessari?

Gli esercenti che vogliono incassare pagamenti con Samsung Pay devono avere all’interno del proprio punto vendita un POS dotato di tecnologia NFC e abilitato a ricevere pagamenti contactless.

Che cos’è la tecnologia NFC? Acronimo di Near Field Communication, che significa letteralmente “comunicazione in prossimità”, la tecnologia NFC è un sistema di comunicazione wireless che funziona a distanza ravvicinata (circa 3-10 cm) e permette a due dispositivi di instaurare una connessione peer to peer per inviare e ricevere velocemente i pagamenti. Infatti, mediante la modalità NFC, è possibile trasferire in pochi secondi il denaro dallo smartphone del cliente al POS.

Per avviare una comunicazione e consentire la trasmissione dei dati necessari ad effettuare la transazione, entrambi i dispositivi devono supportare la NFC altrimenti non sarà possibile procedere con il pagamento.

Perché Samsung Pay è un servizio di pagamento sicuro?

Il pagamento con Samsung Pay, oltre ad essere semplice sia per l’utente che per l’esercente, è anche sicuro grazie a:

  • L’autenticazione del pagamento che avviene mediante PIN, scansione dell’iride o Touch-ID ed è richiesta prima di ogni transazione;
  • Protezione dei dati garantita dal sistema di sicurezza Samsung Knox presente in ogni dispositivo Samsung. Samsung Knox effettua delle scansioni per verificare che il dispositivo sia sicuro e può disabilitare permanentemente Samsung Pay su un dispositivo compromesso al fine di proteggere le informazioni di pagamento dell’utente;
  • Tokenizzazione dei dati della carta di pagamento, vale a dire la memorizzazione dei dati della carta in modo crittografato. In altre parole i dati reali della carta di pagamento non sono presenti nel dispositivo né compaiono nelle transazioni. La Tokenizzazione è un processo che permette di proteggere le informazioni sensibili al fine di ridurre i rischi per la sicurezza relativi alle carte fisiche.

Non hai ancora un terminale POS per accettare pagamenti elettronici?
Scegli il POS senza canone mensile di Axepta più adatto alle tue esigenze e ottieni il Bonus POS