RICHIEDI ORA

Vetrine negozi: 8 errori da evitare nell’allestimento vetrine

Vetrine negozi: gli sbagli da non commettere quando si crea la propria vetrina

Le vetrine negozi sono il primo passo di qualsiasi processo d’acquisto di un cliente: più della metà dei consumatori considera la vetrina la parte più importante di un negozio.

L’Associazione statunitense National Retailers Merchant Association, mediante una recente analisi di mercato, sottolinea l’importanza fondamentale che le vetrine negozi assumono all’interno della strategia di promozione e comunicazione di qualsiasi store. La vetrina costituisce il primo punto di contatto tra negozio e cliente e deve essere in grado di promuovere l’immagine dei prodotti in modo efficace e originale.

Una vetrina creativa e accattivante rappresenta un vero e proprio biglietto da visita dell’attività commerciale. Mediante una disposizione accurata e pianificata dei propri prodotti, sarà possibile attirare l’attenzione dei potenziali clienti e convincerli ad entrare nel proprio punto vendita. La vetrina deve essere in grado di comunicare un’offerta e di creare una vera e propria esperienza visiva capace di coinvolgere emotivamente il cliente.

Vetrine negozi: come funziona? Semplice. Non è necessario rivolgersi a un visual merchandiser per creare una vetrina davvero efficace, possono farlo anche gli stessi negozianti. Esistono, infatti, alcune regole semplici che permettono a chiunque di allestire un’ottima vetrina per il proprio negozio. Bisogna, però, fare attenzione: se da una parte ci sono regole e consigli per creare vetrine di successo, dall’altra esistono anche alcuni errori particolarmente comuni da non commettere nell’attività di allestimento vetrine.

Vuoi migliorare i tuoi risultati di business? 
Scegli la soluzione di pagamento Axepta più adatta alle tue esigenze 

 

Vetrine negozi: 8 errori da non commettere nell’allestimento della propria vetrina

Scopriamo quali sono gli 8 errori da evitare nell’attività di allestimento vetrine negozi:

  1. Non scegliere un tema

Una vetrina di successo non può non avere un “tema”: una vetrina con un tema e un background riconoscibile è in grado di attirare maggiormente l’attenzione del cliente. Scegliere uno sfondo per il proprio biglietto da visita è fondamentale per creare scenari creativi, originali e mai ripetitivi. La pianificazione è un’attività essenziale: creare un calendario di aggiornamento della propria vetrina con temi e sfondi scelti in base al periodo dell’anno o a specifiche strategie di marketing può aiutare il negoziante nell’attività di allestimento. Scegliere un tema per la propria vetrina può aiutare il negozio a costruirsi un’immagine coerente e originale: esibire prodotti senza una precisa logica potrebbe, infatti, comunicare un’identità del marchio poco riconoscibile. Infine, l’allestimento della vetrina dovrebbe sempre rispecchiare lo stile dell’arredamento interno del negozio.

  1. Esporre troppi prodotti

Molte vetrine negozi risultano confuse (e per questo poco attraenti) a causa della quantità eccessiva di prodotti esposti al loro interno. Per attirare l’attenzione del cliente è necessario mettere particolarmente in risalto alcuni prodotti: esponendo una quantità di merce smisurata non è possibile evidenziare in modo adeguato i propri prodotti di punta. Un potenziale cliente ha bisogno di individuare i prodotti in modo ordinato all’interno di una vetrina per poter decidere se entrare all’interno del punto vendita. Infine, esporre troppi prodotti non lascia spazi liberi: ordine mentale e attenzione agli spazi sono cardini fondamentali di qualsiasi strategia di visual merchandising.

  1. Non mostrare i prezzi

Uno degli errori più comuni e più dannosi per i negozianti riguarda senza dubbio la mancata esposizione dei prezzi: il costo dei prodotti costituisce inevitabilmente un elemento di comunicazione fondamentale per attirare l’attenzione dei clienti. Non comunicare i prezzi all’interno della propria vetrina potrebbe rivelarsi un’attività particolarmente dannosa. La maggior parte dei clienti non entrerà nel negozio per chiedere informazioni riguardo al costo della merce e preferirà andare via senza conoscere i prezzi del negozio.

  1. Esporre prodotti esauriti

Aggiornare le vetrine negozi sulla base della disponibilità della merce nel punto vendita o in magazzino è un’attività essenziale. Esporre articoli esauriti può rivelarsi pericoloso: un cliente, dopo aver visto un articolo in vetrina, potrebbe prendere la decisione di acquistarlo. Non trovare il prodotto in negozio può infastidire il cliente al punto tale da indurlo a non fare ritorno in quel punto vendita.

  1. Non curare la pulizia

Una vetrina sporca e poco curata può rivelarsi un vero e proprio problema per il negozio: polvere e vetri sporchi sono i peggiori nemici del business del punto vendita. I clienti sono attenti alla pulizia: una vetrina poco curata può comunicare un’immagine negativa del negozio e di conseguenza rendere inefficace l’attività di promozione e vendita. Spesso anche le condizioni atmosferiche contribuiscono a rendere le vetrine esternamente sporche: è fondamentale quindi curare la pulizia della vetrina sia dall’interno che dall’esterno.

  1. Avere scarsa illuminazione

L’illuminazione è uno strumento fondamentale per mettere in risalto i prodotti proposti all’interno della propria vetrina. Per esporre in modo efficace ogni prodotto è fondamentale munirsi di un impianto di illuminazione adeguato. Le luci sono in grado di creare sfondi accattivanti e di attirare in modo semplice l’attenzione del cliente. Una vetrina buia potrebbe far apparire alcuni prodotti in modo negativo rischiando così di perdere potenziali clienti del negozio.

  1. Non mettere in primo piano gli articoli di punta

Nell’attività di allestimento vetrine è fondamentale individuare uno “schema” per esporre in modo efficace i propri articoli. I prodotti con offerte speciali devono essere esposti in posizioni particolarmente strategiche per attirare fin da subito l’attenzione del consumatore. Creare sfondi adeguati, usare colori sgargianti e servirsi di un’illuminazione moderna sono attività utili per mettere in evidenza i propri prodotti di punta. L’occhio del cliente deve essere attirato in primo luogo sulle offerte maggiormente convenienti. Una comunicazione immediata basata su schemi visivi intuitivi è essenziale per dare il giusto risalto ai prodotti più importanti.

  1. Non aggiornare periodicamente la vetrina

Vetrine negozi: uno degli errori più comuni commessi dai negozianti riguarda l’aggiornamento periodico delle proprie vetrine. Rinnovare la propria vetrina con temi originali e articoli nuovi è un’attività indispensabile per attirare l’attenzione di potenziali clienti e per comunicare un’immagine positiva del punto vendita. I consumatori amano le novità: colori diversi, allestimenti creativi e nuovi articoli all’interno di una vetrina sono elementi essenziali per incrementare le vendite del proprio negozio. Una vetrina non rinnovata e sempre uguale corre il rischio di annoiare il cliente che non trova nuovi stimoli per entrare all’interno dello store.

Vuoi far crescere la tua impresa e migliorare i tuoi risultati di business?
Con i sistemi di pagamento di Axepta puoi trovare la soluzione di pagamento online migliore per te

2019-04-01T17:40:10+02:00 1 Aprile 2019|Fai conoscere la tua attività|