Pagamenti digitali: come migliorano gestione e crescita del business?

Sicurezza, rapidità e semplicità sono le principali caratteristiche dei pagamenti digitali che registrano dati in costante crescita e sono uno strumento utile e vantaggioso sia per i consumatori che per PMI.

La rivoluzione del settore finanziario: che cosa sono i pagamenti digitali?

Secondo lo studio The Visa Back to Business Study 2021, pubblicato da Visa lo scorso gennaio, i consumatori non sono gli unici a beneficiare dei vantaggi dei pagamenti digitali: il 40% delle PMI, infatti, afferma che le vendite online sono fra le soluzioni che hanno permesso di mantenere attivo il proprio business durante la pandemia, mentre il 66% concorda sul fatto che accettare pagamenti con carta è il metodo più veloce per i consumatori. In aggiunta, il 30% ha definito la digitalizzazione dei pagamenti e dei propri servizi cruciale.

Inoltre, secondo i dati di VisaNet di dicembre 2020, oggi l’80% delle transazioni Visa all’interno dei negozi europei sono contactless e più di 10 paesi in Europa hanno registrato un aumento del 20% delle vendite online, che in Italia hanno raggiunto una crescita del 30%.

Che cosa sono i pagamenti digitali? Si definiscono pagamenti digitali tutte le tipologie di pagamenti effettuati in modalità digitali: acquisti online, pagamenti con e-wallet elettronici e disposizioni di trasferimento di denaro via internet. Rientrano nella categoria dei Digital Payments anche i pagamenti P2P e le transazioni effettuate in negozi fisici mediante tecnologia NFC e modalità di pagamento POS contactless.

Oltre all’impiego delle tecnologie digitali, a sostenere la crescita dei Digital Payments è anche l’evoluzione normativa che con la PSD2, acronimo di Payment Service Directive 2, promuove il concetto di Open Banking, rende più sicuri i pagamenti digitali e semplifica i processi di transazione grazie al protocollo 3D Secure 2 e alla Strong Customer Authentication (SCA).

I pagamenti digitali permettono di acquistare beni e servizi a distanza in modo rapido, sicuro e tracciabile, rispettando le norme di social distancing. In più, grazie ai circuiti di pagamento digitale internazionali, con i Digital Payments si eliminano i problemi di cambio del denaro contante ed è possibile viaggiare in qualsiasi Paese pagando attraverso la propria carta di credito o il proprio dispositivo mobile.

Nel 2020, secondo i dati dell’Osservatorio Innovative Payments della School of Management del Politecnico di Milano, nonostante un calo generalizzato dei consumi di oltre il 13% causato dalla pandemia, i pagamenti digitali hanno toccato quota 5,2 miliardi di transazioni, passando dal 29% al 33% del valore totale dei pagamenti in Italia con 268 miliardi di € e aumentando la penetrazione rispetto al contante.

A crescere sono stati soprattutto i pagamenti tramite contactless (+29%, a quota 81,5 miliardi di euro), ma un trend più che positivo lo hanno registrato anche i pagamenti tramite smartphone e wearable (+80%, oltre 3,4 miliardi).

Un altro dato interessante che emerge dalla ricerca riguarda lo smartphone: la crescente facilita e velocità d’uso di questo dispositivo gli ha permesso di superare il PC e diventare il device preferito dagli italiani per effettuare pagamenti da remoto e acquisti online. Il Mobile Commerce ha infatti raggiunto i 15,65 miliardi e una penetrazione sul totale e-commerce del 51%.

Cerchi una soluzione di pagamento semplice, innovativa e conveniente? Scopri le soluzioni Axepta per i pagamenti digitali

Quali sono le diverse tipologie di pagamenti digitali?

Come abbiamo già detto, i pagamenti digitali comprendo differenti tipologie di pagamento diverse tra loro. Scopriamo insieme quali sono:

  1. Pagamenti con carte
    Tutte le transazioni che avvengono mediante l’uso di una carta di pagamento rientrano nella categoria dei Digital Payments. I pagamenti con carta si suddividono in Contactless Payment, ovvero pagamenti abilitanti tramite carta fisica di credito, di debito o prepagata dotata di modalità contactless, e Mobile POS che consentono di abbinare un device per la lettura delle carte allo smartphone per accettare pagamenti con carta.
  2. Mobile Proximity Payment e Mobile Remote Payment
    Pagare con il telefono fa ormai parte della nostra quotidianità e oggi il Mobile Payment è un metodo di pagamento diffuso in numerosi paesi del mondo che consente di pagare sia a distanza che nei negozi fisici. I pagamenti effettuati tramite smartphone si dividono in:

    • Mobile Proximity Payment: le transazioni effettuate all’interno del punto vendita che si attivano avvicinando lo smartphone, dotato di una specifica App Wallet di pagamento e di tecnologia NFC, al terminale di pagamento POS;
    • Mobile Remote Payment: tutti i pagamenti di tipo e-commerce, risultato di acquisti on site o tramite applicazioni. In questo caso, la transazione avviene all’interno di siti o mediante applicazioni, registrando i dati delle proprie carte o utilizzando App di pagamento specifiche.
  3. Nuove forme di bonifico bancario
    I pagamenti digitali includono anche soluzioni di pagamento innovative per la modalità di bonifico bancario e una delle più utilizzate è MyBank. MyBank è la soluzione che permette di pagare e incassare online attraverso un bonifico bancario immediato e irrevocabile tramite il servizio di home banking della propria banca.

I principali trend del futuro nell’ambito dei Digital Payments

Secondo l’Osservatorio Innovative Payments del Politecnico di Milano, oltre ai già citati Mobile Proximity Payment e Mobile Remote Payment, ecco quali sono le categorie di pagamento più interessanti per il futuro:

  1. Smart Objects Payment
    Smartphone ma non solo: qualsiasi oggetto connesso e intelligente, abilitato al paradigma dell’Internet of Things (IoT), può diventare uno strumento che consente di effettuare pagamenti digitali. Rientrano in questa categoria gli elettrodomestici (Smart Appliance Payment) gli altoparlanti (Smart Speaker Payment) e le automobili (Smart Car Payment).
  2. Wearable Payment
    I wearable sono dispositivi indossabili connessi ad Internet e abilitati ai pagamenti contactless grazie agli appositi chip dotati di tecnologia NFC. I pagamenti con wearable, rispetto a quelli effettuati con carta, sono più comodi e immediati perché non è necessario estrarre nulla dalla tasca o dalla borsa: è sufficiente utilizzare uno smartwatch o i fitness tracker.
  3. Device-free payment
    Sono pagamenti semplici e immediati che non richiedono alcun dispositivo di attivazione e sfruttano la biometria (ad esempio: riconoscimento facciale, vocale o delle impronte) o consentono l’addebito automatico senza che l’utente realizzi alcuna operazione (Invisible Payments).

PMI e pagamenti digitali: 5 vantaggi per le piccole e medie imprese?

Le quasi 220 mila PMI italiane (imprese con un numero di addetti compreso tra 10 e 249, con meno di 50 milioni di euro di fatturato) sono un pilastro del tessuto imprenditoriale nazionale e rappresentano il 41% del fatturato nazionale, il 38% del valore aggiunto ed il 33% degli occupati: a dirlo sono i dati di Osservatori Digital Innovation della School of Management del Politecnico di Milano che accendono i riflettori sul livello di digitalizzazione delle piccole e medie imprese.

L’analisi ha evidenziato che le PMI più avanti dal punto di vista digitale registrano un utile netto maggiore del 28% rispetto alle altre, un margine di profitto più alto del 18%, un valore aggiunto migliore dell’11% e un Ebitda superiore dell’11%.

In un simile contesto, i Digital Payments assumono particolare importanza perché rappresentano un’opportunità per semplificare la gestione del business e puntare alla crescita dell’impresa.

Ecco quali sono i cinque vantaggi dei pagamenti digitali per le PMI:

  1. Sicurezza e trasparenza
    I pagamenti digitali riducono i rischi legati al trasferimento di denaro contante dal registratore di cassa al proprio istituto bancario e garantiscono un livello di sicurezza delle transazioni particolarmente elevato grazie al protocollo 3D Secure 2 e alla Strong Customer Authentication (SCA), i nuovi requisiti per l’autenticazione introdotti dalla PSD2. Con i pagamenti digitali ogni transazione è tracciata, archiviata e facilmente recuperabile.
  2. Internazionalizzazione dei pagamenti
    Come abbiamo già detto, grazie ai circuiti di pagamento digitale internazionali, i pagamenti digitali eliminano le problematiche legate al cambio del denaro contate e questo significa che i clienti possono pagare con carta utilizzando la valuta del proprio paese di provenienza. Si tratta di una funzionalità particolarmente utile per le attività che lavorano quotidianamente con clienti provenienti dall’estero e con i turisti.
  3. Check-out e fase di pagamento più veloci
    I pagamenti con carta o smartphone sono più veloci rispetto a quelli in contanti poiché permettono di pagare in modo semplice e immediato, senza il bisogno di contare banconote, monete o resti. In particolare, i pagamenti contactless consentono di effettuare una transazione in pochi secondi, velocizzando in questo modo il check-out e la fase di pagamento in negozio.
  4. Più flessibilità e migliore Customer Experience
    I pagamenti digitali cambiano le dinamiche di acquisto poiché riducono i tempi di attesa sia in-store che online e offrono una maggiore flessibilità nella scelta delle modalità di pagamento. Ciò permette alle aziende di puntare su una strategia omnichannel e su un modello ibrido di acquisto che coniuga la praticità del punto vendita fisico con i vantaggi del commercio elettronico, migliorando così la Customer Experience.
  5. Gestione dei flussi economici dell’attività più semplice
    I pagamenti elettronici con carta o smartphone semplificano la gestione degli incassi e dei flussi economico-finanziari dell’attività e permettono di monitorare gli incassi giornalieri in modo più facile e veloce grazie all’uso del terminale POS. Il POS, infatti, registra l’importo di ogni transazione e lo inserisce in modo automatico all’interno dell’estratto conto bancario.

Come accettare pagamenti digitali? Le soluzioni di Axepta

Axepta propone ad esercenti e commercianti diverse soluzioni per iniziare ad accettare pagamenti con carte e smartphone, a partire dai terminali POS: dal comodo POS multifunzione portatile, ideale per chi gestisce i propri incassi in movimento all’interno del proprio negozio, al più moderno Hi-POS, pensato per accettare le forme di pagamento più innovative – come Alipay e WeChat Pay – e garantire al cliente un’esperienza d’acquisto senza paragoni.

ClicPay è invece la soluzione di pagamento pensata da Axepta per negozianti, attività e liberi professionisti che desiderano incassare pagamenti digitali senza il bisogno di un terminale POS. Come funziona ClicPay? ClicPay permette all’esercente di inviare richieste di pagamento tramite SMS, Whatsapp, e-mail o generando un QR Code in modo semplice e sicuro.

Inoltre, con ClicPay il commerciante può creare un QR code da esporre in negozio e inviare via e-mail o allegare in fattura: una volta aperto il link ricevuto, il cliente approderà su una pagina di pagamento sicura e potrà scegliere di pagare con il metodo che preferisce.

Sei una grande impresa, un libero professionista o una Start up? Con i sistemi di pagamento Axepta trovi la soluzione su misura per te