Stories IG: la nuova funzione Instagram Exclusive Stories

Le stories IG a pagamento permetteranno ai digital creators di pubblicare foto e video esclusivi e allo stesso tempo di monetizzare.

Digital 2021 Global Overview Report: i dati che raccontano il panorama social

Una delle piattaforme social più utilizzate nel mondo è Instagram: a dirlo sono i dati del report Digital 2021, redatto da We Are Social e HootSuite, che analizza lo scenario social e digital, con dati e trend per comprendere internet, piattaforme social, mobile ed e-commerce.

Dall’indagine emerge che su una popolazione mondiale di 7.83 miliardi di persone quelle che utilizzano il telefono cellulare sono 5.22 miliardi, vale a dire il 66% della popolazione, mentre le persone che accedono a Internet sono circa 4.66 miliardi con un incremento del 7,3% rispetto a gennaio 2020 e una penetrazione Internet mondiale pari al 59,5%.

Sono invece, 4.14 miliardi gli utenti delle piattaforme social con un incremento del 13%, e una penetrazione dei Social Network che si attesta al 53% della popolazione mondiale. Lo studio evidenzia che nell’ultimo anno sono stati registrati quasi mezzo miliardo di nuovi utenti, ovvero oltre 1,3 milioni di persone ogni giorno, per un totale di 4,2 miliardi di persone connesse tramite i social.

Anche il tempo speso sulle piattaforme social continua a crescere, attestandosi a 2 ore e 25 minuti al giorno: secondo l’analisi di We Are Social e HootSuite nel 2021 spenderemo, collettivamente, oltre 420 milioni di anni sulle piattaforme social.

La leadership delle piattaforme più utilizzate spetta agli ecosistemi Facebook e Google: YouTube, WhatsApp e Facebook superano tutti l’80% di adozione, seguiti da Instagram e Messenger. Instagram in particolare, che nel 2020 ha festeggiato i suoi primi 10 anni di attività, è l’applicazione che ha superato il miliardo di utenti attivi con oltre 500 milioni di persone che utilizzano la piattaforma ogni giorno.

L’App, nata come semplice piattaforma per la condivisione di foto, oggi è uno dei Social Network con il più alto livello di interazione ed è utilizzato anche da brand e aziende per promuovere i propri prodotti e servizi.

Il fiore all’occhiello della piattaforma sono le Storie IG, una funzionalità nata nell’agosto 2016 che ha subito riscosso un incredibile successo e molto presto potrebbe permette ai creators di monetizzare il proprio lavoro.

Vuoi far crescere la tua impresa e migliorare i tuoi risultati di business?
Che tu sia una grande impresa, un libero professionista, una start up o un’azienda, con i sistemi di pagamento di Axepta puoi trovare la soluzione migliore per te


Che cosa sono le stories IG?

Le Storie IG, dette anche Instagram stories, storie Instagram o Ig stories, sono state introdotte nell’agosto 2016 e permettono agli utenti di aggiungere al proprio profilo foto, testi e brevi video della durata massima di 15 secondi.

I contenuti caricati nelle Ig storie hanno una durata di 24 ore. Trascorso un giorno, le foto e i video non sono più visibili ai follower ma vengono salvate nell’archivio dell’account Instagram dell’utente. Pubblicare una storia su Instagram è davvero molto semplice: basta aprire l’applicazione e cliccare sulla propria foto in alto a sinistra per avviare la fotocamera e iniziare a condividere foto e video.

Ecco quali sono le tappe più importanti nell’evoluzione delle Storie IG:

  • Novembre 2016: viene aggiunta la funzionalità video in diretta nelle Instagram stories, consentendo agli utenti di interagire con il proprio pubblico in tempo reale. Al termine della diretta, il video non è più disponibile;
  • Gennaio 2017: compaiono annunci fotografici di cinque secondi e annunci video di 15 secondi tra storie diverse;
  • Aprile 2017: è possibile utilizzare adesivi di realtà aumentata all’interno delle Ig stories;
  • Maggio 2017: Instagram amplia la funzione lanciata ad aprile 2017 allo scopo di supportare i filtri per i volti. Nello stesso mese lancia   “Ricerca di storie”, che consente agli utenti di cercare e visualizzare storie pubbliche in base agli hashtag o alla posizione geografica;
  • Giugno 2017: Instagram rivede la sua funzionalità “video in diretta” per consentire agli utenti di aggiungere la live alla storia e quindi renderla disponibile nelle successive 24 ore;
  • Agosto 2017: l’aggiornamento dell’applicazione permette di visualizzare le storie anche tramite browser web, sia da smartphone che da computer;
  • Dicembre 2017: Instagram introduce le “Storie in evidenza”, note anche come “Storie permanenti”, simili alle Stories IG, ma disponibili oltre le 24 ore. Appaiono come cerchi sotto l’immagine del profilo e la biografia e sono accessibili anche dal sito web desktop.

Verso le Exclusive Stories?

Secondo un articolo pubblicato sul sito di TechCrunch, un blog statunitense che si occupa di tecnologia e informatica, Instagram sta costruendo la propria versione del Super Follow di Twitter con una funzione che permetterebbe ai digital creators di pubblicare “contenuti esclusivi” nelle proprie Instagram Stories. Le Exclusive Stories potranno essere visualizzate solo dai fan più affezionati attraverso un accesso a pagamento su canone periodico.

La funzione Exclusive Stories è stata scoperta dallo sviluppatore Alessandro Paluzzi che, come specificato in un articolo pubblicato sul sito Ansa, già in passato ha effettuato operazioni di “reverse engineering” per analizzare il codice dell’applicazione e anticiparne nuove funzionalità. Paluzzi ha condiviso la scoperta pubblicando una serie di screenshot su Twitter ma, poiché la nuova funzionalità è ancora in fase di sviluppo e non è stata testa pubblicamente, la società non ha dato rilasciato ulteriori informazioni sul nuovo prodotto.

Si tratta di una scoperta che confermerebbe quello che Adam Mosseri, Ceo di Instagram, aveva anticipato a maggio a The Information quando ha dichiarato che la società sta “esplorando” nuove funzionalità, come gli abbonamenti e gli Nft (file collezionabili digitali).

Come funzioneranno le nuove Storie IG? Le Storie IG avranno un l’icona contrassegnata in viola e agli utenti di Instagram che non fanno parte del gruppo di fan verrà mostrato un messaggio che recita “solo i membri possono vedere questo contenuto”. Inoltre, non sarà possibile fare lo screenshot di questo tipo di storie, ma il creator potrà condividere il video o la foto come momento saliente.

ClicPay di Axepta: la soluzione semplice e sicura per accettare pagamenti da remoto

Secondo TechCrunch, Instagram è una delle grandi piattaforme social che nell’ultimo anno si sta impegnando per consentire ai digital creators di monetizzare il proprio lavoro e cogliere le potenzialità di crescita offerte dal web.

Con oltre un miliardo di utenti, Instagram è la vetrina ideale per promuovere online la propria attività, pubblicizzare prodotti e servizi, aumentare la Brand Awareness e offrire ai propri follower uno sguardo sul dietro le quinte di un’azienda.

Oggi, essere presenti sul web è sempre più importante ma non basta: bisogna dotarsi anche di strumenti di pagamento innovativi e flessibili che semplificano la gestione del business e offrono la possibilità di ricevere pagamenti da remoto in modo facile, veloce e soprattutto sicuro.

Axepta BNP Paribas società leader nel settore dei pagamenti, propone ai propri clienti soluzioni moderne e all’avanguardia pensate su misura per ogni tipologia di business, come ClicPay che permette di accettare pagamenti digitali senza bisogno di un POS o di un sito eCommerce.

ClicPay permette a negozianti, freelance e attività di creare e inviare richieste di pagamento sicure in pochi rapidi click, scegliendo tra diverse alternative: infatti, con ClicPay la richiesta di pagamento può essere inviata direttamente tramite SMS, E-mail e Whatsapp oppure mediante la generazione di un QR code.

Vediamo nel dettaglio come si crea una richiesta di pagamento:

  1. Cliccare sull’icona “Crea una richiesta di pagamento”;
  2. Se si tratta di un normale pagamento basterà scegliere l’importo da richiedere e digitarlo nell’apposito spazio. In alternativa, può essere l’utente stesso a scegliere l’importo (ad esempio: per le donazioni,) cliccando l’opzione “Vuoi far scegliere all’utente l’importo da inviare”;
  3. Indicare nome e cognome del cliente al fine di rendere l’esperienza di pagamento personalizzata;
  4. Dare un nome al messaggio, descrivendo il motivo della richiesta di pagamento, per esempio “Pagamento fattura Ottobre 2021 o “Richiesta donazione libera”;
  5. Scegliere se allegare un file alla richiesta di pagamento. Spesso si allega quando la richiesta fa riferimento a un determinato acquisto o a una specifica fattura;
  6. Nella sezione “Come vuoi inviare la richiesta” seleziona l’opzione che si preferisce tra:
    • SMS: basterà indicare il numero di telefono del cliente per far sì che riceva un SMS con la richiesta di pagamento e il link per ultimare la transazione;
    • Email: in questo caso, al posto del numero telefonico, andrà inserito l’indirizzo email del cliente. L’email che verrà recapitata conterrà un link per effettuare la transazione;
    • QR code: con questo codice non sarà necessario indicare per forza il nome e cognome del cliente. Basterà selezionare l’opzione QR code e, in automatico, ClicPay genererà un codice bidimensionale di pagamento. Dopo averlo generato, sarà possibile scaricarlo in formato PDF o in formato QR code. Potrai esporlo direttamente nel punto vendita, inviarlo via email o allegarlo in fattura. Il QR code svolge la funzione di un link, indirizzando il cliente che lo inquadra alla pagina di pagamento.

Infine, dopo aver aperto il link ricevuto tramite SMS o email oppure dopo aver inquadrato il QR code, il cliente si ritroverà su una pagina di pagamento ClicPay all’interno della quale potrà effettuare la transazione scegliendo il suo metodo di pagamento digitale preferito.

ClicPay è la soluzione giusta anche gli esercenti del settore alberghiero che devono incassare a distanza, in anticipo e vogliono gestire le prenotazioni effettuate da remoto in modo semplice e veloce, evitando il rischio di dispute e contestazioni.

Infatti, con ClicPay non è necessario chiedere al cliente i dati della propria carta di credito per telefono o via e-mail: è sufficiente inviare un link di pagamento tramite SMS, e-mail, WhatsApp e consentire ai propri clienti di inserire in autonomia i dati per il pagamento in modalità sicura.

Perché scegliere ClicPay di Axepta è vantaggioso?

Ecco perché scegliere ClicPay conviene:

  • È facile e semplice da usare sia da desktop che da smartphone o tablet;
  • Permette ai clienti di pagare via e-mail, sms o inquadrando il QR code tramite smartphone;
  • Attivando il servizio inizi subito ad accettare pagamenti senza POS o e-commerce;
  • Puoi personalizzare le richieste di pagamento con il tuo logo e collegare il tuo sito web e i profili social;
  • Ti permette di accettare pagamenti con la massima sicurezza e l’accredito delle somme avviene in 24-48 ore.

Accetta pagamenti digitali in modo semplice e sicuro: scopri il servizio ClicPay di Axepta grazie al quale puoi inviare richieste di pagamento via e-mail, SMS o generando un QR Code