RICHIEDI ORA

Smart home: le 10 Start up del momento

Smart home: le Start up di successo che investono in domotica

Internet of Things e domotica rivoluzionano il concetto di casa, le abitazioni diventano “intelligenti” e costantemente connesse. Il mercato globale delle Smart home ha raggiunto nel 2018 quota 206 miliardi di dollari con un incremento del 26% rispetto all’anno precedente e con un totale di 549,5 milioni di smart device commercializzati.

Le ricerche della società International Data Corporation (IDC) evidenziano le statistiche globali relative all’incessante sviluppo del mercato Smart home: il business delle case connesse rappresenta ormai un mercato consolidato e in costante crescita.

La home automation e l’intelligenza artificiale modificano e ottimizzano di continuo gli ambienti casalinghi: sistemi di sicurezza automatizzati, elettrodomestici smart e strumenti di controllo energetico sono solo alcune delle possibili applicazioni della domotica in ambito Smart home. Gli esperti di Business Insider sostengono che il numero delle case intelligenti è destinato a crescere esponenzialmente: dagli 83 milioni di abitazioni domotiche nel 2015 ai 193 milioni nel 2020.

Alcuni studi specifici svolti dall’Osservatorio IoT del Politecnico di Milano analizzano specificamente la situazione Smart home in Italia e rilevano un dato particolarmente interessante. Oltre il 52% delle applicazioni intelligenti presenti nell’offerta di mercato nazionale sono progettate e realizzate da giovani realtà aziendali innovative, in altre parole da Start up.

Scopri le tariffe e i vantaggi dei sistemi di pagamento di Axepta

 

Smart home: le 10 Start up più innovative a livello globale

Scopriamo quali sono le 10 Start up del momento che investono in applicazioni Smart home:

1. Mind

Mind è una Start up situata a Modena che concepisce la Smart home come vero e proprio sistema pensante autonomo. Mind ha ideato due hardware differenti per informare costantemente l’utente di ciò che accade all’interno dell’abitazione: il primo dispositivo ha lo scopo di monitorare il consumo energetico di impianti di illuminazione e di temperatura ed è un attuatore, ovvero un sensore nascosto all’interno delle prese; il secondo hardware si chiama Mind ed è uno strumento che gestisce le comunicazioni wireless e i microfoni per il comando vocale.

2. Celestial Tribe RTB

Celestial Tribe RTB, Start up nata a San Francisco, è il motore ideatore di Muzo, un dispositivo controllabile mediante un’App in grado di attenuare e annullare i rumori provenienti dall’esterno delle mura casalinghe. La nuova tecnologia funziona su qualsiasi superficie piana servendosi di una specifica tecnologia anti-vibrazione per mascherare i rumori e ridurre notevolmente l’impatto acustico all’interno dell’abitazione. Muzo è inoltre in grado di riprodurre suoni che rendono l’ambiente piacevole e rilassante e di creare statistiche relative alle ore di sonno dell’utente.

3. Smart Domotics

La Start up nata a Ravenna è conosciuta per aver ideato Smart-Dom, ovvero un apparecchio elettronico finalizzato al monitoraggio del consumo energetico. Il dispositivo viene installato all’interno del quadro elettrico generale di un edificio ed è in grado di proporre al mercato una soluzione totalmente innovativa per tenere sotto controllo le spese energetiche in modo semplice, funzionale ed economico. Smart-Dom consente all’utente di monitorare i propri consumi sulla piattaforma Cloud Big Data e rende la gestione dei propri apparecchi ottimale mediante l’App specifica. Smart Domotics ha recentemente ricevuto un riconoscimento da Unicredit Start Lab per il proprio progetto innovativo Clean Tech.

4. Iooota

Iooota è una Start up di Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna, vincitrice del Digital360 Awards per la creatività dei propri progetti digitali. La creazione più innovativa di Iooota è Jarvis, una piattaforma in grado di connettere e monitorare diverse applicazioni presenti in un’abitazione. Utilizzando Jarvis l’utente può monitorare il risparmio energetico, i consumi, gli elettrodomestici e la sicurezza della propria Smart home tenendo sotto controllo tutti i dati mediante una specifica dashboard analytics.

5. Nuvap

Start up di Pisa sviluppatrice della tecnologia N1, una “black box” in grado di monitorare le principali fonti di inquinamento all’interno dell’abitazione. N1 rende l’ambiente domestico una vera e propria Smart home: il controllo di parametri ambientali quali monossido di carbonio, polveri sottili, inquinamento acustico, radioattività e inquinamento acustico diviene automatico mediante l’utilizzo di un’intelligenza artificiale programmata per tutelare la salute della famiglia. Il dispositivo di Nuvap è stato brevettato a livello internazionale e utilizza un sistema di “prova” che prevede il noleggio di N1 per un breve periodo e la condivisione con l’utente delle statistiche rilevate dallo strumento.

6. Sesto Senso

Sesto Senso è un sistema brevettato da ENEA (Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) in grado di monitorare e ottimizzare i consumi energetici di Smart home e Smart office. Sesto Senso ha la possibilità di attivare e disattivare autonomamente sistemi di illuminazione, elettrodomestici e schermature solari di un edificio; il dispositivo è inoltre programmato per svolgere analisi periodiche qualitative della CO2 al fine di segnalare all’utente l’occorrenza di arieggiare l’abitazione.

7. Leapin Digital Keys

Start up australiana creatrice di un software totalmente innovativo in grado di aprire porte di ingresso mediante l’utilizzo di uno smartphone. Il sistema di crittografia utilizzato per definire la chiave di accesso ha un grado di complessità pari a quello militare e può avere una durata variabile: è l’utente stesso a decidere quando e come cambiare il proprio sistema di accesso.

8. Alyt

Start up italiana con sede in Silicon Valley ideatrice di una piattaforma che permette di collegare tutti I dispositive presenti nell’ambiente casalingo. Alyt è un vero e proprio dispositivo di design che, grazie ad un hot spot per la connessione a internet, crea la possibilità di gestire una vera e propria Smart home. La gestione pratica di Alyt è semplice: comandi vocali e applicazioni specifiche protette da protocolli criptati garantiscono la sicurezza dei dati e il funzionamento continuo della piattaforma. Si parla, dunque, di un dispositivo di alta tecnologia, capace di memorizzare le abitudini del proprio padrone di casa arrivando ad anticipare le sue stesse necessità.

9. Xetal

Xetal è una start up belga nata dall’idea di tre uomini, famosa per aver ideato la tecnologia Kinsei, ovvero un localizzatore indoor innovativo. Grazie alla presenza di sensori sviluppati da Xetal posti sulle pareti, Kinsei riesce a monitorare con precisione la posizione delle persone all’interno dell’ambiente: il localizzatore innovative ha quindi la possibilità di rilevare eventi e situazioni, compresi incidenti e potenziali fattori di pericolo, in tempo reale. Un sistema di facile utilizzo e di rapida installazione che opera in modo indipendente dalle condizioni di illuminazione e che differenzia, rispettando le normative della privacy, le persone dagli animali domestici.

10. Powahome

Powahome, start up romana nata dall’idea di due ragazzi, è un sistema che permette di controllare da remoto interruttori, prese elettriche e avvolgibili motorizzate. L’installazione è rapida e senza ingombro, in quanto prevede la collocazione di piccoli dispositivi invisibili nelle cassette dell’impianto elettrico. Il fattore totalmente innovativo della tecnologia Powahome risiede nella possibilità di mantenere i propri impianti classici, ottimizzandoli e rendendoli Smart senza la necessità di sostituirli. Powahome, grazie alla tecnologia Wi-Fi, permette di controllare con una semplice App e da qualsiasi parte del mondo i sistemi della propria abitazione: risparmio energetico, sicurezza e invisibilità sono le parole chiave della tecnologia innovativa Powahome.

Vuoi far crescere la tua impresa e migliorare i tuoi risultati di business?
Con i sistemi di pagamento di Axepta puoi trovare la soluzione di pagamento online migliore per te

2019-05-17T16:53:46+02:00 24 Gennaio 2019|Fai crescere il tuo business|