Pagamento POS: Vantaggi e guida all’acquisto

Pagamento POS che cos’è e perché è utile averlo

Che cos’è e come funziona un pagamento POS, perché è utile averne uno e come fare per scegliere la tipologia di POS migliore per le nostre esigenze.

Il pagamento POS è una delle soluzioni di pagamento più sicure, facili e veloci per offrire ai propri clienti la possibilità di acquistare un prodotto o servizio utilizzando carte di credito, carte prepagate e bancomat sia da terminale fisso che in mobilità, senza perdite di tempo alla cassa o ritardi nei pagamenti.

Che cos’è il POS

Il POS (Point of Sale) è una soluzione di pagamento elettronico che si è diffusa in tutto il mondo dopo l’avvento della moneta elettronica (carte di credito, prepagate e bancomat) ed è diventato un metodo di pagamento indispensabile con l’evoluzione del digitale e del mercato unico Europeo. Il POS è un dispositivo informatico che fa parte a tutti gli effetti dei servizi bancari e permette a chiunque abbia un’attività commerciale (negozi, hotel, ristoranti, bar, liberi professionisti, aziende e ONG) di incassare sul proprio conto corrente in maniera sicura, semplice e diretta i pagamenti ricevuti tramite moneta elettronica, qualunque sia la loro entità.

In Italia questo metodo di pagamento non è ancora molto diffuso (i dati europei raccolti dalla Bce indicano un numero inferiore di operazioni effettuate tramite POS nel nostro Paese rispetto alla media Europea). Se da un lato l’aquisto POS può rappresentare un costo in più per commercianti e liberi professionisti, dall’altro offrire un metodo di pagamento rapido in un contesto economico Europeo sempre più aperto e sempre più digitalizzato, è indispensabile.

Vuoi migliorare i tuoi risultati di business? 
Scopri le tariffe e i vantaggi di Axepta

 

Pagamento POS: cosa dice la legge in Italia?

In Italia dal 2012 esiste un decreto legge (dl 179/2012) che ha introdotto l’obbligo per commercianti, artigiani, imprese e liberi professionisti di dotarsi di POS per poter ricevere pagamenti elettronici. Questa misura era stata introdotta non solo per favorire lo sviluppo dell’economia digitale, ma anche per contrastare il problema dell’evasione fiscale.

La norma sul POS obbligatorio è stata riproposta nella legge di stabilità del 2016 ma risulta fino ad ora poco applicata per via della mancanza di sanzioni in merito e della difficoltà di artigiani, commercianti e liberi professionisti nel sostenere i costi del servizio, giudicati da molti troppo onerosi.

Un punto di svolta sembra essere in arrivo: dal 30 settembre 2017 infatti chi non offrirà la possibilità di pagare tramite POS e carta elettronica per importi a partire dai 5€, sarà soggetto ad una sanzione di 30€. Una cifra di partenza, che potrebbe anche aumentare.
Il governo inoltre sta vagliando diverse ipotesi per ridurre il costo dei POS per commercianti, artigiani, imprese e liberi professionisti.

 

Come funziona il POS?

Il POS è un terminale elettronico che funziona collegandosi tramite la linea telefonica con il centro di elaborazione dati della banca che gestisce il servizio. Una volta strisciata la carta di credito, di debito o prepagata, i dati vengono trasmessi alla banca che provvede ad autorizzare o negare gli addebiti sul conto corrente del cliente e l’accredito sul conto dell’esercente per il pagamento del bene o del servizio acquistato.

A seconda della tipologia di pagamento POS e del servizio che vogliamo offrire ai nostri clienti, possiamo decidere quali circuiti di pagamento abilitare (dal circuito italiano PagoBancomat a quelli internazionali, Visa, Mastercard, American Express, Diners, JCB e EDC Maestro).

 

Pagamento POS: la modalità contactless

La modalità di pagamento contactless costituisce senza dubbio l’ultima frontiera del pagamento semplice e veloce: mediante l’utilizzo di una tecnologia NFC, infatti, il terminale POS contactless è in grado di accettare transazioni di denaro semplicemente grazie alla vicinanza della carta di credito o dello smartphone.

La modalità di pagamento contactless riguarda carte di credito e dispositivi mobile: nel primo caso, per effettuare il pagamento, è sufficiente avvicinare la carta al terminale POS; nel secondo caso invece è necessario scaricare e installare un’applicazione sul proprio dispositivo mobile che abilita istantaneamente per il cliente dei pagamenti con il telefono.

 

5 Vantaggi del pagamento POS

Il pagamento POS è un sistema di pagamento che offre numerosi vantaggi:

  • Permette di aumentare le modalità e i metodi di pagamento da offrire alla clientela oltre al contante e quindi di ampliare in maniera significativa le opportunità di vendita e di business, soprattutto per quelle situazioni in cui c’è bisogno di svolgere le operazioni di pagamento in velocità e in sicurezza. Da quando poi la tecnologia prevede la comodità del servizio contacless, non avere il POS è davvero un peccato.
  • Il pagamento POS è un sistema di pagamento che aumenta la cosiddetta customer satisfaction ovvero la soddisfazione del cliente. Quante volte ci è capitato di dover fare lunghe file alla cassa per effettuare il pagamento di un bene o un servizio, oppure di non avere contanti a sufficienza nel portafoglio per pagare l’intero importo richiesto.
  • Pagare tramite un terminale di pagamento con moneta elettronica offre la possibilità di accettare pagamenti in qualunque tipologia di valuta. Questo tipo di servizio è molto importante soprattutto per chi lavora con clienti stranieri o per chi vuole cercare di attrarre anche questo tipo di clientela, in ottica di internazionalizzazione del proprio business.
  • Accettare il pagamento POS può essere un valido aiuto per la gestione di problemi di anticipo e saldo del pagamento, come il caso del no-show, una delle cause principali dei mancati incassi per il settore alberghiero e della ristorazione. Anche per chi svolge un’attività di commercio elettronico, il pagamento POS virtuale è una delle cose più importanti per la gestione economico-finanziaria.
  • Ricevere il pagamento tramite POS accelera e semplifica la gestione dei flussi economico-finanziari dell’azienda perché l’importo di ogni transizione di pagamento viene immediatamente digitalizzato e inserito all’interno dell’estratto conto bancario.

 

Come scegliere il pagamento POS

Prima di scegliere quale tipo di servizio POS attivare, occorre conoscere quali sono i principali modelli di POS che esistono sul mercato.
I POS si possono dividere in 5 categorie e hanno costi e funzionalità diverse a seconda delle esigenze dei diversi contesti di riferimento. Un ulteriore funzionalità utile a effettuare pagamenti in movimento è la tecnologia contactless. Questo servizio aggiuntivo può essere applicato a tutte le tipologia di POS.

Le categorie sono:

Il POS fisso è il sistema più tradizionale, che prevede un lettore che si collega alla inea telefonica fissa e viene usato solitamente nei negozi o in attività commerciali che non hanno necessità particolari, ma hanno un’unica postazione fissa per il pagamento, la cassa.

Il POS cordless è un metodo di pagamento molto usato da ristoranti e hotel perché ti permette di effettuare il pagamento in luoghi diversi a seconda delle esigenze: il POS cordless è molto utile per far pagare il conto al tavolo, oppure in camera. Questo sistema di pagamento funziona tramite la linea telefonica wireless ed è quindi soggetto ai limiti della zona dove è attivo il wireless.

Il POS GSM/GPRS invece ha le stesse caratteristiche del POS cordless ma funziona tramite SIM card. Questa potrebbe essere una valida soluzione per chi non ha una linea telefonica tradizionale e per chi necessita di maggiore mobilità sul territorio.

Il Mobile POS è uno dei più innovativi tra i sistemi di pagamento digitali.
Il più grande vantaggio di questa soluzione di pagamento è che a differenza dei precedenti, è a tutti gli effetti un POS portatile. Per utilizzarlo, basterà infatti scaricare l’applicazione che gestisce il servizio sul proprio smartphone o tablet e connetterlo al dispositivo di pagamento tramite bluetooth. I clienti avranno così la possibilità di pagare in qualunque momento e in qualunque situazione, anche in movimento, passando la carta sul terminale e effettuando la transazione. I mobile POS più evoluti consentono inoltre di inviare la ricevuta di pagamento in formato elettronico via email o sms.

Infine esiste un sistema di pagamento chiamato POS virtuale, utile soprattutto per chi ha un ecommerce: una recente ricerca di mercato Nielsen afferma, infatti, che il 95% dei consumatori web ha compiuto almeno un acquisto online nell’anno 2018. Questo sistema permette di elaborare transazioni via internet in modo semplice e sicuro per dare la possibilità ai clienti di acquistare un bene o un servizio direttamente e autonomamente tramite il sito Web dell’esercente rilasciando in modo automatico la ricevuta di pagamento.

Scegli la soluzione di pagamento di Axepta più adatta alle tue esigenze

2019-07-16T11:50:25+02:00 17 Novembre 2017|Fai crescere il tuo business, Fai quadrare i conti, Scelti dalla redazione|