QR code online: la nuova frontiera del mondo payment

Il QR code online è uno strumento in grado di creare collegamenti ipertestuali tra il mondo online e quello offline e consente di effettuare pagamenti in modo semplice, sicuro e veloce.

Che cos’è un QR code?

I QR code sono ormai dappertutto e il loro utilizzo cresce di anno in anno: a confermarlo sono i dati dell’indagine condotta nel 2020 da Mobileron, azienda specializzata nel Mobile Device Management (MDM), che ha analizzato il sentiment di oltre 4.408 consumatori.

I risultati dello studio hanno rivelato che circa due terzi degli intervistati (67%) crede che i codici QR rendano la vita più facile in un mondo senza contatto, mentre più della metà (54%) ha notato un aumento dei codici QR dall’inizio della pandemia. Inoltre, il 58% è favorevole a un maggiore uso del QR code.

Che cos’è il codice QR? Il codice QR, acronimo di Quick Response Code, letteralmente Codice a risposta rapida, è un codice a barre bidimensionale (o codice 2D) di forma quadrata composto da diversi moduli di colore nero inseriti all’interno di uno schema a sfondo bianco. La sigla “QR” indica la velocità con cui il codice 2D è in grado di fornire informazioni che possono essere lette in maniera rapida attraverso un apposito lettore QR.

Le funzioni principali di un QR code sono l’archiviazione di informazioni e dati: un solo crittogramma può contenere fino a 7.089 caratteri numerici e 4.296 caratteri alfanumerici. Generalmente, il formato matriciale è di 29X29 quadratini e contiene 48 alfanumerici.

Il codice 2D fu sviluppato nel 1994 dalla compagnia giapponese Denso Wave per tracciare i pezzi di automobili nelle fabbriche di Toyota e, vista la capacità di contenere più dati di un codice a barre lineare (o 1D), in poco tempo numerose fabbriche cominciarono ad utilizzarlo nell’ambito della gestione delle scorte.

Cinque anni più tardi, la Denso Wave decise di distribuire i codici QR code sotto licenza libera favorendone la diffusione in tutto il paese del Sol Levante. Nello stesso anno NTT Docomo, il più importante operatore telefonico giapponese nel campo della telefonia mobile, lanciò sul mercato i-mode il servizio che consentiva il collegamento degli smartphone alla rete internet.

A partire dalla seconda metà degli anni 2000, grazie allo sviluppo delle prime applicazioni per cellulari, in Giappone i codici QR hanno cominciato a fare la loro comparsa anche nelle pubblicità di giornali, riviste e cartelloni, consentendo una più facile e rapida condivisione di URL e pagine web.

In Europa e negli Stati Uniti, invece, complice l’espansione del mercato degli smartphone, la tecnologia 2D ha iniziato a diffondersi solo verso la fine degli anni 2000.

Cerchi una soluzione di pagamento semplice, innovativa e conveniente? Scopri ora le soluzioni Axepta e inizia ad accettare pagamenti digitali


Come si legge un QR code e quali informazioni può contenere?

Scannerizzando un QR code è possibile ottenere le seguenti informazioni:

  • Siti internet, URL e pagine web;
  • Informazioni di contatto: numeri di telefono e indirizzi e-mail;
  • Contenuti grafici: immagini, fotografie, video e suoni;
  • Documenti in formato Word, PDF, eccetera;
  • Moduli e link di pagamento;
  • Mappe;
  • Testi;
  • Biglietti da visita.

Le informazioni possono essere decodificate utilizzando semplicemente la fotocamera di uno smartphone o di un tablet dotati di un apposito software in grado di leggere i codici bidimensionali.

Va però ricordato che alcuni dispositivi, in particolare i modelli meno moderni, non supportano nelle proprie impostazioni di default la funzionalità di lettura QR code.

In questo caso sarà necessario scaricare una tra le innumerevoli applicazioni gratuite, disponibili per iOS e Android, che funzionano da lettore QR code e sono in grado di abilitare qualsiasi device alla lettura dei codici bidimensionali.

Pagare un bollettino tramite QR code online: come si fa?

Un codice 2D è uno strumento intuitivo, sicuro e immediato che può essere utilizzato anche per effettuare pagamenti senza l’utilizzo di denaro contante o carte di credito e tramite il proprio smartphone.

Secondo il report QR Code Payments: Key Opportunities, Regional Analysis & Market Forecasts 2021-2025 redatto da Juniper Research, azienda specializzata nell’identificazione e nella valutazione di settori di mercato ad alta crescita all’interno dell’ecosistema digitale, nel 2025 i pagamenti digitali con codice QR Code saranno oltre 2,2 miliardi, contro gli attuali 1,5 miliardi registrati nel 2020, per un totale di 2,7 trilioni di dollari di transazioni. Dalla ricerca emerge che, solo negli USA, le transazioni attraverso QR code registreranno un incremento del 240% nei prossimi cinque anni.

Il QR code è un metodo di pagamento semplice che non richiede l’uso di particolari tecnologie: infatti, è sufficiente che la fotocamera del proprio smartphone o tablet funzioni perfettamente per eseguire la scansione di un codice 2D e autorizzare una transazione.

Vediamo quali sono i passaggi per pagare un bollettino con il QR code online:

  • Scaricare l’applicazione messa a disposizione dal proprio istituto di credito. Una volta terminato il download, inserire i propri dati personali e attivare l’App;
  • Avviare l’App e scegliere la modalità di pagamento QR code. A questo punto l’applicazione attiverà automaticamente la fotocamera: basterà inquadrare il codice 2D riportato sul bollettino e attendere pochi secondi;
  • Automaticamente verrà scattata una fotografia che consentirà all’App di registrare le informazioni contenute nel QR code ed elaborare gli estremi del pagamento per poter procedere con la transazione;
  • È consigliabile verificare la correttezza dei dati e l’importo da trasferire prima di confermare il pagamento che avverrà automaticamente per il tramite della propria banca.

Come accettare pagamenti QR code: le soluzioni di Axepta per i commercianti

L’utilizzo del QR code sta crescendo rapidamente anche in Italia e Axepta BNP Paribas, player nel settore pagamenti innovativi, offre a esercenti e commercianti due soluzioni per incassare pagamenti con QR code in modo semplice, veloce e sicuro:

POS Android Hi-POS!

Hi-POS! è il terminale moderno e versatile dotato di schermo touch screen, connessione Wi-Fi, doppia fotocamera integrata e sistema operativo Android. La doppia fotocamera permette al dispositivo di ricevere pagamenti con QR code e di gestire tutte le nuove modalità di pagamento come Alipay e WeChat Pay. Come?

    1. L’esercente digita l’importo sul terminale POS
    2. Il cliente apre l’applicazione genera il QRcode e Barcode
    3. Il merchant inquadra il QRcode e il Barcode
    4. Il pagamento è così avvenuto con successo

ClicPay

ClicPay è la soluzione di pagamento innovativa dedicata a negozianti, attività e liberi professionisti che desiderano incassare pagamenti elettronici senza il bisogno di un terminale POS. Grazie a ClicPay l’esercente può inviare richieste di pagamento tramite SMS, Whatsapp, e-mail o QR code in modo semplice e sicuro. Inoltre, il commerciante può:

    1. Creare un QR code da esporre in negozio
    2. Inviare via e-mail o allegare in fattura

Una volta aperto il link ricevuto, il cliente approderà su una pagina di pagamento sicura e potrà scegliere di pagare con il metodo che preferisce.

Accetta pagamenti digitali senza bisogno di un POS o di un sito eCommerce inviando con ClicPay richieste di pagamento in modo semplice e sicuro via SMS, Whatsapp, e-mail o generando un QR Code