Pagamenti contactless: perché conviene utilizzarli

I pagamenti contactless da smartphone trasformano il cellulare in un vero e proprio borsellino virtuale, rendendo le transazioni più facili, immediate e sicure.

Che cosa sono i pagamenti contactless?

I pagamenti contactless sono innovativi, semplici, rapidi e sicuri e consentono di ultimare velocemente gli acquisti e di rispettare le norme del social distancing.

Che cosa sono i pagamenti contactless? Sono quei pagamenti che si possono realizzare attraverso un sistema che non richiede il contatto diretto tra gli strumenti di pagamento utilizzati, come la carta di credito e lo smartphone, e i terminali autorizzati a ricevere il pagamento.

Infatti, contactless significa “senza contatto” e questo vuol dire che basta avvicinare la carta di credito o il cellulare al POS per effettuare la transazione e completare l’acquisto.

Il sistema di pagamento senza contatto si basa sulle tecnologie RFID (Identificazione a Radio Frequenza), che permette di realizzare transazioni senza inserire le carte nei POS, e NFC (Near Field Communication) che trasforma lo smartphone in un portafoglio elettronico e consente di effettuare pagamenti senza contatto.

Scopriamo insieme come funzionano i pagamenti contactless da smartphone e quali sono i vantaggi di questo tipo di pagamenti.

Scopri la soluzione di pagamento Axepta più adatta alle tue esigenze e inizia a incassare pagamenti contactless in-store o in mobilità

Come funzionano i pagamenti contactless con smartphone?

Per effettuare pagamenti contactless con lo smartphone sia il cellulare che il POS devono supportare la tecnologia Near-field communication (NFC), in italiano “comunicazione in prossimità”, il sistema elettronico che consente a due dispositivi di interagire quando si trovano a una distanza compresa fra i 3 e i 10 centimetri. Se i due dispositivi non sono abilitati al sistema di digital payment la transazione non può essere portata a termine.

Per iniziare a fare acquisti e pagare utilizzando semplicemente il cellulare, oltre ad avere uno smartphone abilitato NFC, è necessario scaricare e configurare un’applicazione di mobile payment, come Apple Pay o Google Pay, a cui associare la propria carta di pagamento.

Quali sono i passaggi di un pagamento c-less con smartphone? Il cliente sblocca lo smartphone e lo avvicina al POS dopo che l’esercente ha digitato l’importo della transazione sul terminale abilitato a ricevere il pagamento. Il terminale conferma la lettura della carta digitale su smartphone e l’avvenuto pagamento.

Pagamento c-less con smartphone: quando è necessario il PIN?

Il pagamento contactless può essere di qualunque cifra, ma è proprio dall’importo che dipende la necessità di utilizzare il codice PIN per abilitare la transazione:

  • Importi inferiori a 50 €: dal 1° gennaio 2021 la soglia per i pagamenti c-less che non richiedono l’inserimento del PIN è passata da 25 € a 50 €. Per procedere al pagamento è sufficiente avvicinare lo smartphone al lettore;
  • Importi superiori a 50 €: in questo caso è necessario inserire il codice PIN della carta o il codice di sicurezza del portafoglio elettronico per ultimare il pagamento. Per i pagamenti con smartphone è possibile autenticare la transazione anche mediante riconoscimento biometrico (impronta digitale o riconoscimento facciale).

I vantaggi dei pagamenti contactless con smartphone per esercenti e clienti

I pagamenti c-less con smartphone sono molto più sicuri rispetto ai metodi di pagamento tradizionali e presentano una serie di vantaggi:

  • Limitano il contatto tra clienti ed esercenti, garantendo una maggiore sicurezza e una migliore igiene;
  • Sono semplici, rapidi e riducono i tempi di attesa e le code in cassa;
  • Velocizzano il check-out e lo rendono più semplice e innovativo migliorando la Customer Experience;
  • Sono comodi perché per pagare non è necessario avere a disposizione contanti o carte di credito: basta utilizzare lo smartphone;
  • Sono sicuri poiché i dati di pagamento inviati dal proprio smartphone al terminale POS sono criptati: ogni transazione ha uno specifico codice di autorizzazione utilizzabile un’unica volta;
  • Ogni transazione contactless viene registrata un’unica volta, senza il rischio di un doppio addebito;
  • I pagamenti c-less con smartphone sono meno soggetti a possibili azioni fraudolente a differenza dei pagamenti in contanti;
  • I pagamenti elettronici sono molto utilizzati dai clienti poiché danno accesso al Cashback di Stato 2021, ovvero il rimborso del 10% per tutti i consumatori che scelgono di fare i propri acquisti con strumenti di pagamento elettronici.

Come iniziare ad accettare pagamenti contactless con smartphone?

Gli esercenti e i commercianti che vogliono iniziare ad accettare transazioni contactless da smartphone devono dotarsi di un lettore di carte POS in grado di ricevere questi pagamenti.

Axepta BNP Paribas, da sempre attiva nel settore dei pagamenti innovativi, propone ai propri clienti soluzioni di pagamento moderne e all’avanguardia, pensate su misura per ogni tipologia di business e finalizzate al miglioramento dell’esperienza d’acquisto e all’innovazione della fase di check-out.

I terminali POS di Axepta sono la soluzione perfetta per iniziare a incassare pagamenti senza contatto: al comodo POS portatile, ideale per chi gestisce i propri incassi in movimento all’interno del punto vendita, al più moderno Hi-POS!, pensato per accettare le forme di pagamento più innovative e garantire al cliente un’esperienza d’acquisto senza paragoni.

Non hai ancora un POS? Ora è il momento giusto. Inizia a incassare pagamenti elettronici: con i sistemi di pagamento di Axepta puoi trovare la soluzione di pagamento su misura per te