Contactless: che cosa sono i pagamenti senza contatto?

L’emergenza Coronavirus e il lockdown hanno rivoluzionato le abitudini di acquisto dei consumatori facendo registrare una crescita senza precedenti dei pagamenti digitali, in particolar modo dei pagamenti contactless, innovativi, semplici e più sicuri del denaro contante.

Pagamenti contactless: le nuove abitudini e modalità di acquisto degli italiani

Nel 2020, secondo i dati dell’Osservatorio Innovative Payments della School of Management del Politecnico di Milano, nonostante un calo generalizzato dei consumi di oltre il 13%, i pagamenti digitali hanno toccato quota 5,2 miliardi di transazioni, passando dal 29% al 33% del valore totale dei pagamenti in Italia con 268 miliardi di € (-0,7% rispetto al 2019) e aumentando quindi la penetrazione rispetto al contante.

A crescere sono stati soprattutto i pagamenti tramite contactless (+29%, a quota 81,5 miliardi di euro) che, dopo la riapertura degli esercizi commerciali, si sono rivelati lo strumento preferito dagli italiani poiché permettono limitano il contatto tra clienti ed esercenti garantendo il rispetto delle norme della social distancing.

La crescita degli acquisti in modalità contactless è sostenuta anche dal sempre maggior numero di carte di pagamento in circolazione: è quanto emerge dalla seconda edizione della ricerca Paying digital, living digital: evoluzione dello stile di vita degli italiani prima e dopo il Covid-19 realizzata da Mastercard in collaborazione con AstraRicerche. La ricerca evidenza che 8 italiani su 10 hanno dichiarato di utilizzare frequentemente le carte di pagamento, seguite da quelle contactless che sono ormai parte delle abitudini consolidate per il 78% di essi.

La comodità di pagamento e l’ottimizzazione dei tempi caratterizzano la modalità di pagamento con carte contactless che sono ritenute più semplici da utilizzare rispetto al denaro contante (45%, contro il 35% ottenuto dai contanti). Inoltre, per 1 italiano su 3 rappresentano la modalità di pagamento più sicura, capace di garantire la tutela dei propri dati sensibili.

Scopri la soluzione di pagamento Axepta più adatta alle tue esigenze e inizia a incassare pagamenti contactless in-store o in mobilità
Che cos’è la tecnologia contactless?

I pagamenti contactless, letteralmente “pagamenti senza contatto” sono la soluzione innovativa, semplice, rapida e sicura che riduce i tempi di attesa e le code in cassa, limita il contatto tra clienti ed esercenti e velocizza la fase di check-out, migliorando la Customer Experience.

Come funzionano? La caratteristica distintiva dei pagamenti c-less è la possibilità di ultimare le transazioni senza il bisogno di contatto. In altre parole, non è necessario inserire la carta di pagamento all’interno del terminale POS e digitare il PIN sulla tastiera: è sufficiente avvicinarla.

Va inoltre ricordato che, oltre alle carte di credito, di debito e prepagate, la tecnologia contactless consente di effettuare acquisti anche tramite smartphone e wearable.

Vediamo quali sono le principali differenze tra le transazioni c-less con carte e i pagamenti contactless con smartphone e altri dispositivi:

  • Carte di credito, di debito o prepagate: si servono della tecnologia RFID (Identificazione a Radio Frequenza) che consente di ultimare transazioni senza inserire la carta all’interno del terminale POS e senza la lettura della banda magnetica. Sulla superficie di una carta contactless, a differenza delle altre, è presente un simbolo con tre onde bianche crescenti verso destra. Si tratta del simbolo del contactless che si trova anche sui terminali POS in grado di accettare pagamenti a distanza.
  • Smartphone e wearable device si servono della tecnologia NFC (Near Field Communication) che trasforma lo smartphone in un vero e proprio e-wallet o portafoglio elettronico. Come? Per pagare con il telefono i propri acquisti, oltre ad avere uno smartphone abilitato NFC, è basta scaricare e configurare un’applicazione di mobile payment, comeApple Pay o Google Pay, a cui associare la propria carta di pagamento.

Come funziona un pagamento c-less?

La tecnologia contactless permette di pagare tutti gli acquisti con un solo gesto, semplicemente avvicinando la carta di pagamento, lo smartphone o altri dispositivi al terminale POS dove compare il simbolo universale contactless.

Il pagamento avviene in totale sicurezza poiché i dati inviati al terminale POS sono criptati e ogni transazione ha uno specifico codice di autorizzazione utilizzabile un’unica volta. Ciò significa che non si corre il rischio di un doppio addebito.

Ecco quali sono i passaggi di un pagamento c-less:

  • L’esercente digita l’importo della transazione sul terminale POS;
  • Il cliente avvicina la carta di pagamento o lo smartphone al POS: avvicinando la carta al lettore si crea un canale comunicativo protetto attraverso il quale i dati della transazione passano dalla carta al terminale;
  • Il terminale conferma la lettura della carta (o della carta digitale su smartphone) e l’avvenuto pagamento.

Tecnologia c-less e sicurezza: quando è richiesto il PIN?

Il pagamento contactless può essere di qualunque cifra, ma è proprio dall’importo che dipende la necessità di utilizzare il codice PIN per abilitare la transazione:

  • Importi inferiori a 50 €: dal 1° gennaio 2021 la soglia per i pagamenti c-less che non richiedono l’inserimento del PIN è passata da 25 € a 50 €. Per procedere al pagamento è sufficiente avvicinare lo smartphone al lettore;
  • Importi superiori a 50 €: in questo caso è necessario inserire il codice PIN della carta o il codice di sicurezza del portafoglio elettronico per ultimare il pagamento. Per i pagamenti con smartphone è possibile autenticare la transazione anche mediante riconoscimento biometrico (impronta digitale o riconoscimento facciale).

I pagamenti contactless, oltre ad essere innovativi, semplici e veloci, sono caratterizzati da una sicurezza particolarmente elevata. Infatti, le transazioni c-less:

  • Prevedono la trasmissione di dati esclusivamente criptati tra carta e terminale POS: ogni transazione ha uno specifico codice di autorizzazione utilizzabile un’unica volta;
  • Sono soggette a un limite giornaliero;
  • Non richiedono l’inserimento del PIN esclusivamente per importi inferiori a 50 €;
  • Ogni transazione contactless viene registrata un’unica volta, senza il rischio di un doppio addebito.

Le soluzioni Axepta per iniziare ad accettare pagamenti contactless

Axepta BNP Paribas, player nel settore pagamenti innovativi, propone ad esercenti e commercianti diverse soluzioni per iniziare ad accettare pagamenti “senza contatto”.

I terminali POS di Axepta, pensati su misura per ogni attività, sono in grado di semplificare, velocizzare e innovare la fase di check-out: dal comodo POS portatile, pensato per chi gestisce i propri incassi in movimento all’interno del punto vendita, al più moderno Hi-POS!, pensato per accettare le forme di pagamento più innovative e garantire al cliente un’esperienza d’acquisto senza paragoni.

Non hai ancora un POS? Ora è il momento giusto. Inizia a incassare pagamenti elettronici: con i sistemi di pagamento di Axepta puoi trovare la soluzione di pagamento su misura per te