Pagamenti contactless: trend in netta crescita post Covid

Il Covid-19 incentiva i pagamenti digitali: boom dei pagamenti contactless

L’emergenza Coronavirus e il lockdown hanno completamento rivoluzionato i bisogni e le abitudini dei consumatori anche in ambito economico. Infatti, proprio come e-commerce e home delivery hanno subito una crescita senza precedenti, anche i pagamenti digitali – in particolar modo i pagamenti contactless – hanno registrato un trend più che positivo.

In primo luogo, il Coronavirus ha portato all’affermazione definitiva di e-commerce e acquisti online: infatti, complici lockdown, chiusura dei negozi e norme di sicurezza, l’e-commerce ha rilevato una crescita del 33% rispetto all’anno precedente. Ma, se per gli acquisti online non esistono problemi in ambito sicurezza (poiché ognuno può fare shopping comodamente dalla propria abitazione), per quelli in-store i consumatori sono alla ricerca di nuove soluzioni che permettano di mantenere il distanziamento sociale e rispettare le norme di sicurezza.

Uno degli ambiti maggiormente colpiti dalle nuove abitudini di consumo è quello dei pagamenti: infatti, i clienti ricercano soluzioni di pagamento rapide e sicure anche in-store, che siano in grado di rispettare il social distancing e che possibilmente non richiedano contatto con il denaro contante. Proprio per questo i pagamenti contactless risultano la soluzione ideale: grazie alla tecnologia NFC permettono di effettuare transazioni senza alcun tipo di contatto né con il denaro né con il terminale di pagamento POS, risultando completamente sicuri dal punto di vista igienico.

A confermare l’andamento positivo dei pagamenti contactless post Covid-19 è il report Global Payment Cards Data and Forecasts to 2024di RBR, società londinese di ricerca e consulenza strategica in ambito retail banking. La ricerca di RBR spiega come il Coronavirus sia stato in grado di valorizzare i vantaggi del contactless in particolar modo in ambito Retail. Il motivo è semplice: i pagamenti contactless permettono di effettuare transazioni all’interno del negozio in modo semplice e veloce rispettando a 360° il distanziamento sociale.

RBR evidenzia non solo come l’emissione di carte contactless abbia registrato un aumento netto nei primi mesi del 2020, bensì anche come numerosi esercenti e commercianti abbiano deciso di affidarsi a terminali POS dotati di tecnologia NFC per accettare pagamenti contactless. Secondo la ricerca i numeri sono destinati a crescere ulteriormente in quanto le esigenze dei consumatori hanno subito cambiamenti permanenti che hanno portato all’affermazione di nuove priorità e abitudini d’acquisto.

Infine, anche l’Osservatorio Innovative Payments del Politecnico di Milano ha confermato la netta crescita dei pagamenti contactless nel 2020, focalizzando l’attenzione non solo sui pagamenti con carta, bensì soprattutto su quelli con smartphone, smartwatch e wearable device. Infatti, secondo le ultime ricerche dell’Osservatorio anche i pagamenti con smartphone in negozio sono triplicati in seguito all’emergenza Coronavirus.

Hai un’attività e vuoi migliorare i tuoi risultati di business?
Scopri le soluzioni di pagamento di Axepta e inizia a incassare pagamenti contactless

2020-06-08T18:26:25+02:00 4 Giugno 2020|Fai crescere il tuo business, Fai quadrare i conti|