RICHIEDI ORA

Pagamenti con il telefono: tutti i metodi per pagare con lo smartphone

Pagamenti con il telefono e pagamenti digitali: i metodi per pagare con smartphone e le migliori App Wallet da installare

Nel 2019 è confermato il costante sviluppo dei Mobile Payment, ultima frontiera dei pagamenti digitali. Non è esclusivamente il settore e-commerce ad essere implicato nello sviluppo dei pagamenti moderni. Risultano, infatti, in particolare crescita i pagamenti con il telefono e con dispositivi wearables all’interno del punto vendita.

I dati emersi dall’ultima ricerca Connected Consumer di Mastercard evidenziano il trend in costante crescita dei Mobile Payment. Risultano utilizzati in particolar modo i pagamenti con il telefono: circa il 47% degli italiani predilige acquistare prodotti con il proprio smartphone. Le cause dello sviluppo dei Mobile Payment sono facilmente identificabili: la crescente dimestichezza degli utenti con le tecnologie, la comodità di viaggiare senza denaro contante e gli elevati livelli di sicurezza raggiunti in ambito transazioni digitali.

I pagamenti digitali rappresentano senza dubbio un mercato ricco di possibilità all’interno del quale non hanno esitato ad investire i grandi leader della tecnologia. Apple, Samsung, Google e Amazon: ogni società offre la propria applicazione per pagare con smartphone. Le modalità di identificazione sono differenti, ma tutte ugualmente sicure: pin, riconoscimento facciale, Touch ID e scansione dell’iride.

 

Pagamenti con il telefono e Mobile Payment: cosa sono?

Con il termine “Mobile Payment” si indicano tutte le transazioni avvenute mediante un dispositivo mobile (smartphone, smart watch o tablet). Le transazioni mobile, in particolare i pagamenti con il telefono, possono essere di due tipologie:

  1. Mobile Proximity Payment – presso i punti vendita

Questa categoria di pagamenti include tutte le transazioni avvenute all’interno del punto vendita attraverso lo smartphone. I Mobile Proximity Payment si attivano semplicemente avvicinando lo smartphone, dotato di una specifica App Wallet di pagamento e di tecnologia NFC, al terminale di pagamento POS.

  1. Mobile Remote Payment – da remoto

I Mobile Remote Payment sono i pagamenti digitali che avvengono da remoto. In altre parole si tratta di tutti i pagamenti di tipo e-commerce, derivanti da acquisti on site o tramite applicazioni. La diffusione continua di questi pagamenti è dovuta soprattutto allo sviluppo dello shopping online. Questa tipologia di transazioni avviene all’interno di siti o mediante applicazioni, registrando i dati delle proprie carte o utilizzando E-wallet e App di pagamento specifiche.

Vuoi migliorare i tuoi risultati di business? 
Scegli la soluzione di pagamento Axepta più adatta alle tue esigenze 

 

Pagamenti con il telefono nel punto vendita: i metodi per pagare con lo smartphone in negozio

I Mobile Proximity Payment, come spiegato i precedenza, comprendono tutte le transazioni di prossimità tra dispositivo mobile e terminale di pagamento. In altre parole questi pagamenti implicano la vicinanza fisica tra acquirente e commerciante, tra smartphone e terminale POS. Secondo una recente ricerca dell’Osservatorio Mobile Payment & Commerce del Politecnico di Milano, i pagamenti mobile nel punto vendita arriveranno a toccare i 6.5 miliardi di Euro nel 2020.

I Mobile Proximity Payment includono diverse tipologie di pagamenti, scopriamo quali:

  • NFC – Near Field Communication

La tecnologia NFC – Near Field Communication è un sistema di comunicazione wireless funzionante a distanza ravvicinata (circa 4 cm). È una tecnologia simile a quella Bluetooth, in grado di garantire il trasferimento diretto e istantaneo di dati criptati dal dispositivo mobile al terminale POS. In altre parole, mediante la modalità NFC, è possibile trasferire in pochi secondi il denaro dal proprio smartphone al POS del negoziante. Affinché avvenga correttamente il pagamento con il telefono, sia il terminale POS che lo smartphone dovranno essere abilitati alla modalità NFC.

Come funziona?

  1. In primo luogo viene associato allo smartphone uno strumento di pagamento elettronico (carte di credito, debito o prepagate) mediante specifiche App. Le applicazioni “Wallet” per pagare con smartphone sono molte, partendo da Satispay per arrivare ad Apple Pay;
  2. Di seguito viene attivata la funzionalità NFC dalle impostazioni generali del dispositivo al fine di consentire questa modalità di pagamento;
  3. Passando lo smartphone abilitato a distanza ravvicinata dal dispositivo POS, sarà possibile effettuare un pagamento immediato. Nessun PIN verrà richiesto per transazioni inferiori ai 25 Euro;
  4. Dopo aver attuato questa procedura, il POS, mediante un segnale luminoso, darà conferma dell’avvenuta transazione.
  • Codice QR

Se è noto che i codici QR siano strumenti ampiamente utilizzati in ambito marketing e promozionale, non tutti sanno che i codici bidimensionali sono anche strumenti di pagamento. Il pagamento mediante QR funziona in modo semplice: inquadrando il codice esposto dal commerciante tramite la fotocamera del telefono sarà possibile effettuare la transazione in modo immediato. Dopo aver inquadrato il codice, l’apposita App di pagamento installata sul telefono registrerà la transazione e la renderà valida trasferendo il denaro.

  • E-wallet

L’e-wallet, conosciuto anche come mobile wallet, è un portafoglio elettronico contenuto all’interno di un dispositivo mobile. Questi strumenti di pagamento si installano sullo smartphone come normali App, alle quali è possibile accedere mediante credenziali di accesso personalizzate. Per utilizzare un E-wallet sarà sufficiente registrare all’interno dell’App i dati delle proprie carte di pagamento. Una volta memorizzati i dati, sarà possibile pagare mediante il proprio smartphone in modo semplice e immediato. I sistemi di sicurezza utilizzati per pagare con wallet digitali sono molteplici: token, password, Face-ID o Touch-ID. La caratteristica che rende particolarmente utili questi portafogli virtuali è senza dubbio la possibilità di registrare al loro interno anche carte fedeltà, carte d’imbarco e biglietti per avere tutti i propri documenti a portata di smartphone.

  • MST – Magnetic Secure Transmission

I Pagamenti MST (Magnetic Secure Transmission) sono una particolare tipologia di pagamento abilitata su alcuni device mobile, in particolare sui dispositivi Samsung. La tecnologia MST funziona emulando la banda magnetica delle tradizionali carte di credito. In altre parole lo smartphone invia un segnale in grado di emulare la banda magnetica al terminale POS per elaborare la transazione.

 

Pagamenti con il telefono da remoto: i metodi per pagare con lo smartphone a distanza

I Mobile Remote Payment includono tutti i pagamenti effettuati mediante smartphone da remoto, ovvero non all’interno del punto vendita e non mediante terminale POS. Le transazioni remote avvengono per lo più online, mediante App o via SMS.

I Mobile Remote Payment includono diverse tipologie di pagamenti, scopriamo quali:

  • Pagamenti online

I pagamenti su Internet sono ormai all’ordine del giorno. Con lo sviluppo dello shopping online, anche le modalità di pagamento online hanno subito un’evoluzione notevole. Le tipologie di pagamento con il telefono in rete sono numerose: compilazione di appositi form online con i dati delle proprie carte, bonifico istantaneo, servizi PayPal e App di pagamento integrate. I pagamenti online godono attualmente di servizi di sicurezza moderni ed efficienti. Strong Customer Authentication e 3D Secure 2.0, nuovi sistemi di autenticazione previsti dall’ultima normativa europea sui pagamenti digitali PSD2, sono in grado di garantire pagamenti del tutto verificati e sicuri.

  • Online Banking

Le sedi fisiche delle banche stanno rapidamente lasciando il posto alla banca online. I servizi di Home Banking e Online Banking consentono all’utente di tenere sotto controllo i dati finanziari direttamente dallo smartphone. Chi possiede un conto online ha la possibilità di svolgere diverse operazioni di pagamento in modo semplice e immediato. Bonifici, addebiti diretti e bollettini postali potranno essere pagati esclusivamente con il telefono. Ogni istituto bancario possiede una propria App specifica dalla quale monitorare la propria situazione e con la quale abilitare i pagamenti online. I servizi Online Banking utilizzando sistemi di sicurezza particolarmente validi: dalla semplice password al riconoscimento Face-ID.

  • Pagamenti via SMS

I pagamenti via SMS consentono di effettuare pagamenti semplicemente mediante classici messaggi di testo. Il funzionamento di questi pagamenti è semplice: i pagamenti avvengono tramite credito telefonico. Questi pagamenti sono per lo più utilizzati per sottoscrivere servizi in abbonamento o per fare donazioni a enti di beneficenza.

 

Pagamenti con il telefono: le 5 App migliori per pagare con lo smartphone

Scopriamo quali sono le 5 App più utilizzate per i pagamenti con il telefono:

  1. Apple Pay

Apple Pay è il sistema di pagamenti contactless sviluppato da Apple esclusivamente per i propri dispositivi mobile (iPhone, iPad e Apple Watch). L’App di pagamento di Apple è disponibile in Italia da Maggio 2017 e risulta funzionante sui modelli di smartphone successivi all’iPhone 6. Apple Pay permette agli utenti di svolgere pagamenti in modo rapido e semplice mediante l’App Wallet di Apple e la tecnologia NFC. Cosa si può fare con Apple Pay? Pagare con smartphone nel punto vendita o da remoto. Il funzionamento di Apple Pay è immediato: è necessario registrare le proprie carte di credito nell’App Wallet. In questo modo sarà possibile pagare online utilizzando il telefono, convalidando la transazione semplicemente con il Touch-ID. Per i pagamenti in prossimità basterà attivare la funzionalità NFC del dispositivo Apple con cui si intende pagare. Inserendo la propria impronta digitale e avvicinando lo smartphone al POS si avvierà il pagamento.

  1. Satispay

Satispay è una delle ultime novità per pagare con smartphone. Nato da un’idea completamente italiana, questo servizio di pagamento permette di effettuate micro-pagamenti attraverso il cellulare. Come funziona? Come se fosse una chat, una sorta di WhatsApp dei pagamenti. L’utente seleziona il destinatario del pagamento – che può essere business o consumer – e invia la somma di denaro tramite Satispay. Il punto di forza di questo servizio è senza dubbio il fatto che sia rivolto a singoli consumatori privati e anche a realtà business quali negozi e punti vendita. Altra caratteristica innovativa di Satispay è la possibilità di ricavare un guadagno dalla propria operazione di pagamento mediante l’opzione Cashback. Gli utenti, infatti, ricevono una rimborso immediato calcolato sulla spesa effettuata: il rimborso viene accreditato direttamente sull’App. Satispay è compatibile con tutte le banche ed è disponibile su dispositivi iOS e Android.

  1. PayPal Mobile

PayPal Mobile è la comoda applicazione realizzata da PayPal per rendere più immediato il proprio servizio di pagamento online. Questa App permette di effettuare pagamenti online senza il bisogno di rilasciare al destinatario alcun dato relativo a conti o carte di credito. Utilizzare PayPal è semplice: si effettua la registrazione mediante un email o un numero di telefono associando al proprio account una o più carte di pagamento. Dal momento della creazione dell’account sarà possibile inviare e ricevere pagamenti senza condividere con il destinatario i propri dati. Con PayPal è semplice anche inviare pagamenti ai propri conoscenti: sarà sufficiente inserire il numero di telefono o l’email del destinatario. L’App di PayPal Mobile invia una notifica sullo smartphone ogni volta che viene inviato o ricevuto un pagamento.

  1. Google Pay

Google Pay è l’App ideata da Google per svolgere pagamenti digitali con carte di credito e bancomat. Per utilizzare Google Pay è necessario in primo luogo collegare l’App a una carta di credito, di debito o prepagata. Dopo aver registrato le proprie carte di pagamento all’interno dell’App sarà possibile inviare pagamenti da remoto e in prossimità in totale sicurezza. Per pagare direttamente nel punto vendita con il proprio smartphone è necessario accostare il telefono a un terminale POS dotato di tecnologia NFC: in pochi secondi verrà elaborato il pagamento. Uno dei punti a favore di Google Pay è la possibilità di registrare carte fedeltà e altri documenti all’interno dell’App.

  1. Jiffy

Jiffy è una delle più innovative applicazioni per pagare con cellulare. Mediante Jiffy sarà possibile effettuare transazioni con lo smartphone e ricevere l’addebito direttamente sul proprio conto bancario. Qual è la caratteristica davvero innovativa di Jiffy? Con la modalità “Invia – Ricevi” di Jiffy sarà possibile trasferire denaro semplicemente selezionando il beneficiario del pagamento tra i contatti presenti nella propria rubrica. Jiffy non è utile unicamente per inviare e ricevere denaro: è perfetto anche per effettuare pagamenti in negozio. Jiffy mette, infatti, a disposizione anche la modalità “Pagamento” con la quale è possibile pagare con smartphone in prossimità di un terminale POS. Come? Mediante tecnologia NFC o inquadrando il codice QR del punto vendita.

Vuoi far crescere la tua impresa e migliorare i tuoi risultati di business? 
Scegli la soluzione di pagamento Axepta più adatta alle tue esigenze 

2019-04-12T16:51:59+02:00 12 Aprile 2019|Fai crescere il tuo business, Pagamenti online|