POS: come pagare con il telefono tramite un’applicazione

Il POS è una soluzione di pagamento sicura, facile e veloce che permette di acquistare un prodotto o servizio senza perdite di tempo alla cassa o ritardo nei pagamenti, utilizzando semplicemente un’applicazione scaricata sul proprio smartphone.

Che cos’è il POS?

Il POS (Point of Sale), detto terminale di pagamento, è un dispositivo elettronico diffuso in tutto il mondo e consente di effettuare pagamenti mediante moneta elettronica, ovvero carte di credito, di debito, prepagate o wallet.

Come funziona un pagamento con POS? Il POS è un metodo di pagamento rapido e innovativo che funziona collegandosi tramite la linea telefonica con il centro di elaborazione dati della banca che gestisce il servizio. Una volta che la carta di pagamento viene inserita nel terminale, il POS invia la richiesta di addebito al sistema della società che ha emesso la carta e, se il saldo disponibile è sufficiente per concludere l’acquisto, l’operazione va a buon fine.

Oggi, grazie alle tecnologie RFID (Radio-Frequency Identification) e NFC (Near-Field Communication), i POS di ultima generazione permettono di accettare anche payment contactless che limitano il contatto tra clienti ed esercenti, garantendo una maggior sicurezza, una migliore igiene e il rispetto delle norme della social distancing.

Infatti, con il pagamento contactless non è necessario inserire la carta di pagamento all’interno del terminale POS e digitare il PIN sulla tastiera: è sufficiente avvicinarla per ultimare le transazioni senza il bisogno di contatto.

Nel 2020, secondo i dati dell’Osservatorio Innovative Payments della School of Management del Politecnico di Milano, i pagamenti digitali hanno toccato quota 5,2 miliardi di transazioni, passando dal 29% al 33% del valore dei pagamenti in Italia.

Dall’indagine emerge che a crescere sono stati soprattutto i pagamenti tramite contactless (+29%, a quota 81,5 miliardi di euro) e quelli effettuati con smartphone e wearable (+80%, oltre 3,4 miliardi) sostenuti dalla sempre maggiore offerta di servizi di pagamento digitale che, tramite l’utilizzo di una semplice App, trasforma il telefono in un vero e proprio portafogli.

Hai un’attività e vuoi iniziare ad accettare pagamenti elettronici in modo semplice, rapido e sicuro? Con i sistemi di pagamento di Axepta puoi trovare la soluzione perfetta per il tuo business

Circuiti di pagamento e POS: differenze tra carte di credito e di debito

Ecco quali sono i circuiti di pagamento più utilizzati:

Carte di credito:

  • MasterCard
  • Visa/Visa Electron
  • Diners
  • American Express
  • JCB
  • CUP (China Union Pay)

Carte di debito:

  • PagoBANCOMAT (circuito di pagamento italiano)
  • Maestro
  • Debit MasterCard
  • V-Pay (circuito di pagamento Visa dei Paesi aderenti alla SEPA)
  • Visa Debit

Mobile Proximity Payment e POS: che cos’è la tecnologia NFC?

I Mobile Proximity Payment sono i pagamenti effettuati all’interno del punto vendita e si attivano semplicemente avvicinando lo smartphone, dotato di una specifica App Wallet di pagamento e di tecnologia NFC, al terminale di pagamento POS.

Che cos’è la tecnologia NFC? Acronimo di Near Field Communication, la tecnologia NFC, letteralmente “comunicazione in prossimità”, è un sistema di comunicazione wireless che funziona a distanza ravvicinata (circa 3-10 cm) e permette a due dispositivi di instaurare una connessione peer to peer per inviare e ricevere velocemente i pagamenti.

Grazie alla tecnologia NFC è possibile trasferire in pochi secondi il denaro dal proprio smartphone al POS del negoziante, ma per effettuare pagamenti contactless entrambi i dispositivi devono essere abilitati al sistema di digital payment altrimenti la transazione non può essere portata a termine.

Per pagare con il telefono, oltre ad avere uno smartphone abilitato NFC, è necessario scaricare e configurare un’applicazione di mobile payment a cui associare la propria carta di pagamento.

Applicazioni per smartphone e POS: 4 App per pagare con il telefono

Ecco quali sono le quattro migliori App per la gestione dei pagamenti:

Apple Pay
Apple Pay è uno strumento di pagamento in mobilità che funziona con i dispositivi Apple e permette di effettuare pagamenti c-less in modo facile, veloce e sicuro tramite il sensore NFC integrato e l’applicazione Wallet. Apple Pay si appoggia al Touch ID o al Face ID e per transazioni rapide e sicure utilizza l’autenticazione a due fattori, un numero specifico collegato al dispositivo e un codice di transazione univoco. Ciò significa che i dati della carta di pagamento non vengono mai memorizzati sul dispositivo o sui server Apple, né condivisi con i commercianti durante l’operazione. In Italia, il servizio è attivo per le carte di debito, di credito e prepagate dei circuiti più utilizzati. Inoltre, con Apple Pay è possibile fare acquisti nelle app e sui siti web. L’applicazione dell’azienda di Cupertino può essere utilizzata in tutti i negozi fisici che espongono il simbolo del pagamento contactless e il marchio Apple Pay.

Google Pay
Google Pay è il sistema di Mobile Payment sviluppato da Google LLC e ingloba tutte le caratteristiche di Android Pay e Google Wallet, ovvero pagamenti in-store, online e peer-to-peer. L’applicazione utilizza la tecnologia NFC, permette di inserire infinite carte di credito o di debito e protegge le informazioni di pagamento grazie all’autenticazione a due fattori e alla verifica delle transazioni mediante impronta digitale o passcode. Su Google Pay è possibile aggiungere anche carte regalo, carte fedeltà, biglietti e carte d’imbarco e con il servizio peer-to-peer si possono effettuare pagamenti tramite codice QR code. Inoltre, utilizzando l’applicazione si può aderire ai programmi fedeltà come Walgreens Balance Rewards® e MyPanera che permettono di accumulare punti quando si utilizza il telefono.

Samsung Pay
Samsung Pay è il portafoglio digitale di casa Samsung che permette di effettuare pagamenti utilizzando il proprio smartphone Galaxy ovunque venga accettata una carta di credito, debito o prepagata e su POS dotati di tecnologia NFC. Inoltre, il servizio supporta anche la tecnologia Magnetic Secure Transmission (MST): lo smartphone invia al terminale di pagamento un segnale in grado di emulare la banda magnetica ed elaborare la transazione senza che sia necessario aggiornare il software o l’hardware del terminale per supportare tecnologie più avanzate. Con Samsung Pay i dati delle transazioni vengono crittografati in uno spazio protetto e gli acquisti sono sempre sicuri grazie all’identificazione tramite impronta digitale, alla scansione dell’iride o PIN, alla tokenizzazione dei dati della carta di pagamento e alla protezione dei dati garantita da Samsung Knox.

BANCOMAT Pay
BANCOMAT Pay®, o BPay, è il servizio digitale lanciato da BANCOMAT S.p.A. nel 2018 che permette di pagare in modo semplice, rapido e sicuro tramite smartphone in tutti gli store fisici e gli e-commerce che espongono il marchio BANCOMAT Pay®. BPay consente ai possessori di carte PagoBANCOMAT® di usufruire di diversi servizi:

  • Trasferimento istantaneo di somme di denaro tra privati (P2P);
  • Acquisto di beni e servizi sia online sia presso i punti vendita degli esercenti convenzionati PagoBANCOMAT (P2B);
  • Effettuare pagamenti a favore della Pubblica Amministrazione Centrale e Locale (P2G) attraverso la piattaforma PagoPA.

BPay non supporta la tecnologia NFC ma opera tramite rete mobile del telefono attraverso la scansione del QR code o le notifiche push di richiesta pagamento. Per utilizzare il servizio bisogna quindi essere connessi ad internet, possedere uno smartphone con sistema operativo compatibile (Android e iOS) e avere un conto corrente o una carta conto dotata di IBAN presso una delle banche aderenti. È possibile pagare con BANCOMAT Pay® utilizzando l’App BANCOMAT Pay® o mediante l’App della propria Banca che offre il servizio BANCOMAT Pay®. Il servizio è associato al programma fedeltà BPlay che riserva agli utenti vantaggi e premi esclusivi.

Bonus POS: perché conviene avere un terminale di pagamento?

Resta valida anche per il 2021 l’erogazione del credito d’imposta per esercenti, attività, negozianti e liberi professionisti, tra le misure introdotte dalla Legge di Bilancio 2020 allo scopo di ridurre l’uso del denaro contante e favorire il ricorso ai pagamenti elettronici e tracciabili.

Si tratta del cosiddetto Bonus POS, un credito d’imposta pari al 30% delle commissioni addebitate all’esercente o al libero professionista sul transato del terminale POS.

Che cos’è il Bonus POS? Il Bonus POS è un incentivo economico che copre parte delle spese sostenute dagli esercenti per accettare pagamenti elettronici mediante POS. Le tipologie di transazioni soggette all’erogazione del credito d’imposta sono tutti i pagamenti con carta di debito, di credito, prepagata o mediante altri strumenti di pagamento digitali come e-wallet, smartphone o smartwatch.

Possono beneficiare del Bonus POS tutti gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni con un fatturato annuo uguale o inferiore a 400.000€ (nell’anno d’imposta precedente a quello di riferimento), ovvero piccole e medie attività.

Le soluzioni Axepta per iniziare ad accettare pagamenti con il POS

Axepta BNP Paribas, da sempre attiva nel settore dei pagamenti innovativi, propone ai propri clienti soluzioni di pagamento moderne e all’avanguardia, pensate su misura per ogni tipologia di business e finalizzate al miglioramento dell’esperienza d’acquisto e all’innovazione della fase di checkout.

I terminali POS di Axepta sono la soluzione perfetta per iniziare a incassare pagamenti c-less con smartphone: dal comodo POS portatile, perfetto per chi gestisce i propri incassi in movimento all’interno del punto vendita, al più moderno Hi-POS!, pensato per accettare le forme di pagamento più innovative.

Non hai ancora un terminale POS per accettare pagamenti elettronici?
Scegli il POS senza canone mensile di Axepta più adatto alle tue esigenze e ottieni il Bonus POS

NOVITÀ BONUS POS. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 30 giugno 2021 n.99: puoi ottenere il 100% del Bonus se hai un registratore di cassa elettronico collegato al POS. Scopri di più.