Mailing list aziendale: come si crea e perché è importante

Come creare una mailing list aziendale: il primo passo per iniziare a fare email marketing

L’email marketing è un alleato fondamentale per qualsiasi azienda al fine di aumentare le vendite: per questo è indispensabile sapere come si crea una mailing list aziendale.

Senza una mailing list aziendale non è possibile fare email marketing. Ma cos’è una mailing list? Un prezioso archivio di indirizzi email di utenti che hanno fornito la propria autorizzazione per ricevere comunicazioni via email da un’azienda, da un negozio o da uno specifico mittente. Infatti, attenendosi alla normativa GDPR, per poter svolgere attività di comunicazione promozionale via email è necessario che i destinatari rilascino volontariamente il proprio contatto.

Perché gli utenti accettano di ricevere comunicazioni periodiche via email? I motivi possono essere diversi: curiosità verso le offerte e le promozioni di un’azienda, interesse verso gli argomenti trattati da un magazine, voglia di rimanere informati riguardo alle notizie pubblicate da un quotidiano o semplicemente possibilità di ricevere omaggi o sconti in cambio dell’iscrizione alla newsletter.

Ma, una mailing list non è solo un elenco di indirizzi di posta elettronica: costituisce un prezioso database contente dati e informazioni riguardanti tutti gli iscritti. Per questo creare una mailing list aziendale è fondamentale per avere successo: permette non solo di rimanere in contatto diretto con i clienti, bensì di creare promozioni e comunicazioni altamente personalizzate e più performanti basandosi sulle esigenze di ogni singolo cliente.

Scopriamo insieme come raccogliere gli indirizzi email per creare una mailing list e perché utilizzare una lista di contatti qualificati è vantaggioso per la tua attività.

 

Come si crea una lista di contatti per fare email marketing: 5 consigli utili

Come già affermato, senza una mailing list non sarà possibile pianificare un’attività di email marketing performante. Ma come convincere clienti, utenti e visitatori a rilasciare il proprio contatto?

Ecco 5 consigli pratici ed efficaci per raccogliere contatti:

  1. Utilizza un form di contatto

Il form di contatto da compilare è senza dubbio una delle opzioni preferite dalle attività per raccogliere indirizzi email. Infatti, che si tratti di uno store fisico o di un negozio online, questo strumento si rivela particolarmente utile per creare una mailing list. Di cosa si tratta? Un semplice modulo con dei campi da compilare mediante il quale il cliente rilascia il proprio indirizzo email. Chi gestisce un negozio fisico può pensare di far compilare il modulo in cassa dopo l’acquisto, mentre chi lavora online può inserire il form di contatto all’interno del proprio sito. Generalmente gli e-commerce dispongono di una pagina “Contatti” apposita per il form o di un pop-up integrato che inviti il cliente a rilasciare la propria email. Un consiglio: non richiedere mai troppe informazioni nel form, limitati a nome, cognome e indirizzo email: i clienti non amano perdere troppo tempo nella compilazione di documenti. Ricorda che è importante convincere il cliente a rilasciare l’indirizzo email: potresti offrire contenuti in cambio o semplicemente assicurargli che le tue email conterranno esclusivamente contenuti di valore.

  1. Se hai un e-commerce richiedi l’email al momento del check-out

Per chi gestisce un e-commerce, un’idea vincente per creare una mailing list di valore potrebbe rivelarsi inserire il campo “email” all’interno delle informazioni necessarie o facoltative per ultimare l’acquisto. In questo modo potrai assicurarti di raccogliere esclusivamente contatti qualificati, ovvero interessati ai tuoi prodotti. Inoltre, un utente che ha già deciso di acquistare un prodotto, difficilmente avrà problemi a rilasciare la propria email al momento del check-out. Un’altra idea efficace in questo caso potrebbe essere inviare un’email con un coupon di sconto personalizzato a tutti quelli che effettuano il primo acquisto sul tuo e-commerce: in questo modo potrai spingere il cliente ad acquistare di nuovo e aumentare la fiducia che ha nel tuo marchio.

  1. Se hai un blog aziendale inserisci una Call To Action al termine di ogni articolo

Chi ha un blog aziendale sa che gli articoli pubblicati hanno la funzione di acquisire nuovi clienti posizionandosi in modo efficace sui motori di ricerca. Il buon posizionamento online di un articolo del blog può rivelarsi molto utile anche per creare una lista di contatti qualificati. Infatti, potresti inserire una Call To Action diretta al form di contatto al termine di ogni articolo. In questo modo gli utenti, dopo aver trovato le informazioni che stavano cercando online sul tuo blog, saranno maggiormente invogliati a rilasciare l’indirizzo email per ricevere ulteriori informazioni di valore.

  1. Offri sempre qualcosa in cambio dell’indirizzo email

Clienti, utenti e visitatori difficilmente lasceranno il proprio indirizzo email gratuitamente: desidereranno sempre qualcosa in cambio. Proprio per questo il metodo più efficace per creare una mailing list qualificata è offrire contenuti in cambio dell’iscrizione alla newsletter. Ricorda: è indispensabile che i contenuti gratuiti siano inerenti alla tua attività e al tuo settore. Al contrario, potresti correre il rischio di creare un elenco di contatti totalmente disinteressati ai tuoi prodotti e alle tue offerte, poiché gli utenti potrebbero rilasciare il contatto esclusivamente per ottenere il contenuto gratuito. Quali contenuti potresti offrire ai tuoi clienti in cambio del loro contatto? Ecco alcune idee:

  • Contenuti digitali in download come audio-libri, ebook, audio-guide o video-tutorial;
  • Contenuti premium come guide, articoli o file multimediali sul tuo sito web non accessibili senza l’iscrizione alla newsletter;
  • Sconti speciali e promozioni ottenibili solo via email;
  • Programma fedeltà con premi e omaggi al raggiungimento di un numero prefissato di acquisti o di una specifica soglia di spesa.
  1. Specifica qual è il regolamento sulla privacy

I clienti non amano ricevere comunicazioni indesiderate o messaggi spam. Per questo, quando richiedi loro l’indirizzo email, assicurati di specificare che non utilizzerai i loro dati per fini diversi dalle tue comunicazioni. È importante precisare che i dati rilasciati non verranno condivisi con terze parti e che le comunicazioni via email riguarderanno esclusivamente contenuti di valore relativi alla tua attività. Comunicando queste informazioni in modo esplicito la probabilità di convincere i clienti a rilasciare il proprio contatto sarà notevolmente maggiore.

 

3 vantaggi di avere una mail list per la tua attività

Perché creare una lista di contatti qualificati è utile per la tua attività di email marketing?

  1. Raggiungi un numero elevato di utenti con un semplice click

Creare una lista di contatti aziendale ti permette di inviare le tue comunicazioni promozionali in modo massivo, senza il bisogno di dover inserire manualmente tutti i destinatari. In questo modo potrai raggiungere i tuoi clienti in modo semplice e diretto. Ricorda: puoi segmentare la tua mailing list in altre liste basate su un livello di personalizzazione maggiore delle comunicazioni. Un esempio? Se all’interno della tua lista ci sono contatti di clienti che hanno mostrato un interesse specifico per un determinato prodotto, potrai creare una “sotto-lista” composta solo da questi contatti e inviare loro una comunicazione speciale relativa a quello specifico prodotto.

  1. Puoi fidelizzare i clienti con promozioni personalizzate

La chiave della fidelizzazione di un cliente è la personalizzazione dell’offerta: più un cliente si sentirà importante per l’azienda, più la considerazione che avrà di quell’attività andrà migliorando. Una mailing list è indispensabile per personalizzare le comunicazioni sulla base delle esigenze di ogni singolo cliente: infatti, con una lista di contatti potrai creare messaggi specifici per ogni categoria di clienti. In questo modo le comunicazioni saranno molto più performanti e i clienti matureranno una fiducia sempre maggiore nel tuo marchio.

  1. Puoi inviare comunicazioni promozionali senza il rischio di spam

Quante volte le email promozionali o aziendali finiscono nel cestino o nella cartella spam? Creando una mailing list e richiedendo l’autorizzazione ai tuoi clienti per inviare comunicazioni questo rischio potrebbe essere azzerato. Infatti, un cliente disposto a rilasciare volontariamente il proprio contatto email ad un’azienda è senz’altro interessato alle comunicazioni di quest’ultima. Facendo email marketing con una mailing list, gran parte dei clienti iscritti alla newsletter sarà interessata ai tuoi messaggi e le tue comunicazioni difficilmente correranno il rischio di finire nella posta indesiderata.

Vuoi far crescere la tua impresa e migliorare i tuoi risultati di business?
Con i sistemi di pagamento di Axepta puoi trovare la soluzione di pagamento online migliore per te

2020-05-26T16:10:12+02:00 26 Maggio 2020|Fai conoscere la tua attività, Fai crescere il tuo business|