Quale sarà il futuro dei pagamenti digitali?

L’implementazione dell’intelligenza artificiale nel settore dei pagamenti digitali sta rivoluzionando il mercato dei digital payments.

Che cosa sono i pagamenti digitali?

Negli ultimi anni l’introduzione delle nuove tecnologie, in particolare dell’Intelligenza Artificiale, nei settori del banking e del payment sta contribuendo alla diffusione e all’utilizzo dei pagamenti digitali, ovvero le transazioni effettuate in modalità digitale.

Che cosa sono i pagamenti digitali? Rientrano nella categoria dei Digital Payments tutte quelle transazioni effettuate da remoto tra cui acquisti online, pagamenti con e-wallet elettronici e disposizioni di trasferimento di denaro via internet. Sono considerati pagamenti digitali anche i pagamenti P2P e le transazioni effettuate in negozi fisici mediante tecnologia NFC e modalità di pagamento POS contactless.

I pagamenti digitali includono molteplici tipologie di pagamento differenti tra loro che offrono l’opportunità di acquistare beni e servizi a distanza in modo sicuro, rapido e soprattutto tracciabile. Inoltre, grazie ai circuiti di pagamento digitale internazionali, con i Digital Payments non si riscontrano problemi di cambio ed è possibile viaggiare in qualsiasi Paese pagando attraverso la propria carta di credito o il proprio dispositivo mobile.

Oltre all’uso delle tecnologie digitali, un’ulteriore spinta alla trasformazione del settore finanziario arriva dall’evoluzione normativa che con la PSD2, acronimo di Payment Service Directive 2, promuove il concetto di Open Banking, rende più sicuri i pagamenti digitali e semplifica i processi di transazione grazie al protocollo 3D Secure 2 e alla Strong Customer Authentication (SCA).

Scopriamo insieme perché l’intelligenza artificiale gioca un ruolo importante nell’ambito dei pagamenti digitali e come cambierà il mercato dei Digital Payments nei prossimi anni.

Accetta pagamenti digitali con ClicPay senza un POS o un sito eCommerce

Innovative Payments: l’intelligenza artificiale applicata ai pagamenti digitali

L’intelligenza artificiale applicata al settore dei pagamenti digitali rende più semplice, intuitivo e sicuro il processo di acquisto e migliora la Customer Experience che diventa sempre più efficiente e personalizzata.

Che cos’è l’intelligenza artificiale? L’intelligenza artificiale, secondo la definizione di Marco Somalvico, ingegnere italiano e specialista nel campo della IA, è una disciplina appartenente all’informatica che studia i fondamenti teorici, le metodologie e le tecniche che consentono la progettazione di sistemi hardware e sistemi di programmi software capaci di fornire all’elaboratore elettronico prestazioni che, a un osservatore comune, sembrerebbero essere di pertinenza esclusiva dell’intelligenza umana.

In altre parole, l’intelligenza artificiale è un campo di ricerca che ha l’obiettivo di dotare le macchine di una o più caratteristiche tipicamente umane come il ragionamento, l’apprendimento, la pianificazione e la creatività.

Quello dei pagamenti digitali è uno dei possibili ambiti di applicazione dell’intelligenza artificiale, una tecnologia che sta già cambiando il mondo dei Digital Payments. Infatti, sempre più spesso si parla di Innovative Payments, ovvero soluzioni di pagamento innovative in grado di garantire un’esperienza di acquisto più semplice e immediata.

Ecco quali sono, secondo l’Osservatorio Innovative Payments del Politecnico di Milano, le quattro categorie di pagamento più interessanti per il futuro:

  1. Mobile Payment
    Sono i pagamenti effettuati tramite smartphone che permettono l’acquisto e il pagamento di beni e servizi attraverso il cellulare sia in modalità “remote”, ovvero a distanza, che in modalità “proximity”, ossia in prossimità. Questo tipo di pagamento si basa sulla tecnologia Near Field Communication (NFC), la stessa delle carte contactless, e quindi può essere accettato da qualsiasi POS che supporta la medesima tecnologia. Per i pagamenti con smartphone è possibile autenticare la transazione mediante PIN o riconoscimento biometrico (impronta digitale o riconoscimento facciale);
  2. Smart Objects Payment
    Non solo gli smartphone: qualsiasi oggetto connesso e intelligente può diventare uno strumento che consente di effettuare pagamenti digitali. Rientrano nella categoria Internet of Things (IoT) gli elettrodomestici (Smart Appliance Payment) gli altoparlanti (Smart Speaker Payment) e le automobili (Smart Car Payment).
  3. Wearable Payment
    I wearable sono dispositivi indossabili, come gli smartwatch e i fitness tracker, connessi ad internet e abilitati ai pagamenti contactless grazie agli appositi chip dotati di tecnologia NFC. I pagamenti con wearable rispetto a quelli effettuati con carta, sono più comodi e immediati perché non è necessario estrarre nulla dalla tasca o dalla borsa: è sufficiente utilizzare, ad esempio, un orologio intelligente.
  4. Device-free payment
    Sono pagamenti semplici e immediati che non richiedono l’utilizzo di strumenti di pagamento e sfruttano la biometria (ad esempio: riconoscimento facciale, vocale o delle impronte) o consentono l’addebito automatico senza che l’utente realizzi alcuna operazione (Invisible Payments).

Digital Payments e intelligenza artificiale: 5 vantaggi

Ecco quali sono i cinque principali vantaggi dell’intelligenza artificiale applicata ai pagamenti digitali:

  1. Fraud Detection e Fraud Prevention: i sistemi basati su intelligenza artificiale sono in grado di individuare le transazioni sospette collegate ad azioni fraudolente o a riciclaggio di denaro sporco;
  2. Tecnologie biometriche: autorizzare un pagamento attraverso un sistema di riconoscimento biometrico velocizza e semplifica le operazioni di pagamento, contrasta le frodi e migliora l’esperienza di acquisto;
  3. Data Monetization: la possibilità di monetizzare i dati si traduce in nuove opportunità di mercato e permette di creare un vantaggio competitivo attraverso i Big Data;
  4. Chatbot: gli assistenti virtuali rappresentano la nuova frontiera dell’assistenza clienti e sono in grado di rispondere, per iscritto oppure oralmente, 24 su 24 e 7 giorni su 7, alle domande più frequenti degli utenti;
  5. Processo di onboarding: l’IA, attraverso biometrie e algoritmi, semplifica il client onboarding, o più semplicemente onboarding, ovvero l’identificazione e la certificazione dell’identità di un nuovo cliente, contrastando il pericolo di frodi digitali.

Con Axepta puoi accettare pagamenti con i terminali POS ovunque tu sia