Google my business: creare un sito web aziendale a costo zero

Google my business: la strategia di web marketing vincente per le PMI

In Italia meno del 40% delle piccole realtà aziendali possiede un proprio spazio online, gli investimenti per strutturare un sito web efficace richiedono, infatti, sforzi considerevoli. Google my business è lo strumento gratuito che apre le porte del mercato online alle PMI e alle realtà locali.

I dati emersi dalle ricerche svolte da Luca Bove e Maurizio Ceravolo, esperti di Local Search Marketing, non lasciano spazio a dubbi: a causa delle scarse risorse e dei costi elevati, è ancora molto limitato il numero di realtà commerciali che investe le proprie risorse nella creazione di una propria pagina web. Google mette quindi a disposizione uno strumento innovativo e totalmente gratuito: Google my business.

Cos’è Google my business?

Google my business (GMB) è un tool messo a disposizione da Google per le attività aziendali: grazie a questa funzionalità qualsiasi tipo di impresa fisica ottiene la possibilità di essere presente sul motore di ricerca e su Google Maps con una propria scheda dettagliata.

Google my business richiede alle attività di condividere con il motore di ricerca informazioni costantemente aggiornate riguardanti diverse tematiche interessanti per gli utenti: immagini dell’attività, posizione geografica, contatti e orari di apertura e chiusura.

Un’analisi di Ipsos Study afferma che il 41% delle ricerche online rivolte ad aziende fisiche comporta, quando possibile, una visita in loco dell’utente: una realtà che desidera promuoversi in ambito locale e incuriosire nuovi potenziali clienti non può ignorare le potenzialità dell’innovativo tool di Google in quanto mette a disposizione strumenti fondamentali per affermare la propria identità sul web.

My business non è però finalizzato unicamente al mercato locale: l’ultima novità introdotta da GMB per condurre le piccole imprese nel mondo online è, infatti, la possibilità di creare un proprio sito web a costo zero. La potenziale pagina web possiede un dominio personalizzato, è ottimizzata per i dispositivi mobile, è priva di menù e riporta informazioni reperite direttamente dalla scheda my business.

Vuoi migliorare i tuoi risultati di business? 
Scegli la soluzione di pagamento Axepta più adatta alle tue esigenze 

 

Google my business: le funzionalità

Cosa si può fare con Google my business?

  1. Inserire e modificare contenuti anagrafici e multimediali relativi all’azienda da un’unica pagina: tutte le informazioni inserite nelle schede descrittive di GMB vengono aggiornate in tempo reale sul motore di ricerca;
  2. Conoscere i commenti degli utenti riguardo all’attività, rispondere in tempo reale agli interrogativi dei consumatori e monitorare le recensioni e i feedback;
  3. Mediante l’utilizzo di statistiche personalizzate e l’interazione con AdWords Express, è possibile individuare i canali di comunicazione attraverso i quali gli utenti entrano in contatto con l’attività;
  4. Visualizzare in tempo reale il numero di click sulla pagina web, sui contenuti multimediali e sui contatti;
  5. Gestire tutte le informazioni e gli aggiornamenti utilizzando un’unica applicazione specifica disponibile per qualsiasi sistema operativo iOS o Android.

 

Google my business: creare un sito web gratuito

Per elaborare un sito web con GMB è necessario essere registrati alla pagina Google my business. Utilizzare il tool di Google è molto semplice: è sufficiente recarsi nella pagina specifica my business, inserire le informazioni anagrafiche dell’attività e aggiungere contenuti multimediali per migliorare la web reputation aziendale.

In seguito alla registrazione su GMB è possibile ideare un proprio sito web a costo zero, vediamo come:

  1. La prima attività da svolgere per attivare il Google my business web site è accedere al proprio pannello GMB, cliccare su “Gestisci sede” e in seguito sulla voce “Sito web”, in questo modo Google può generare automaticamente il sito aziendale;
  2. In seguito all’accesso all’interno del sito web è possibile dare inizio all’attività di personalizzazione. Il primo elemento da modificare è la copertina: è necessario scegliere un’immagine di copertina che rappresenti in modo coerente la propria attività. La foto selezionata dovrebbe essere uniforme e priva di testo in quanto non costituisce solo la copertina sella pagina, bensì anche lo sfondo per la presentazione di alcune informazioni aziendali;
  3. Google my business mette a disposizione dell’utente dieci temi differenti: è indispensabile individuare un template con caratteri e colori che ben rappresentino l’azienda;
  4. La scelta del tema abilita la possibilità di modificare il titolo di copertina: il titolo deve essere breve, intuitivo, e coerente con l’attività. Il sito web my business è generato automaticamente dal motore di ricerca sulla base delle informazioni reperite nelle schede informative: il titolo presente dovrebbe quindi già essere ottimizzato con le parole chiave selezionate in precedenza;
  5. Un altro elemento essenziale per un sito web performante è la descrizione: GMB mette a disposizione degli utenti una descrizione di circa 140 caratteri nella quale descrivere i propri servizi e inserire le keyword di riferimento;
  6. Google my business fornisce un ulteriore possibilità di personalizzazione del template inserendo un titolo di riepilogo, in altre parole un breve testo di circa 40 caratteri con lo scopo di comunicare una caratteristica che contraddistingue la propria attività diversificandola così dai potenziali competitors;
  7. Un’ulteriore caratteristica indispensabile per un sito web efficiente è la descrizione dell’attività: in questa sezione GMB non inserisce limiti di carattere e consente all’impresa non solo di specificare informazioni di carattere informativo e commerciale, bensì anche di inserire link e keyword finalizzati ad un buon posizionamento della pagina sui motori di ricerca;
  8. Dopo aver curato l’aspetto informativo del sito web modificandone i contenuti testuali, è necessario curarne le funzioni multimediali inserendo immagini e foto raffiguranti l’attività e i suoi servizi. Tutte le fotografie inserite nella pagina web vengono automaticamente trasferite nella scheda my business;
  9. L’ultima attività da svolgere per raggiungere traguardi significativi online è relativa alle impostazioni del sito web: in questa fase è possibile definire l’URL della pagina online. Google my business genera autonomamente domini terminanti con “.business.site”, la parte modificabile è quindi quella antecedente al punto nella quale è consigliato inserire il nome dell’attività e le relative keyword di riferimento.

 

Google my business: quali sono i vantaggi?

Google my business ottimizza diverse attività specifiche finalizzate all’acquisizione di nuovi potenziali clienti, vediamo quali:

  • Migliora la visualizzazione online dell’azienda
    GMB permette agli utenti di rintracciare facilmente un’attività commerciale locale: mediante le informazioni condivise sulle schede informative my business, infatti, le società possono rendersi visibili sui motori di ricerca e su Google Maps;
  • Influisce sul posizionamento SEO
    My business permette alle realtà aziendali di posizionarsi positivamente nel ranking Google: un’azienda con un profilo business può facilmente essere rintracciata grazie ad una local SEO ideata automaticamente da Google;
  • Ottimizza la web reputation aziendale
    Creare una scheda GMB consente agli utenti di lasciare feedback riguardo all’attività aziendale: le recensioni sono fondamentali per l’azienda in quanto ne ottimizzano la web reputation e l’immagine online;
  • Aumenta le interazioni con gli utenti
    I feedback e le recensioni sono un’importante strumento per individuare punti di contatto con i propri clienti: un’azienda presente e attenta al customer care ha maggiori possibilità di successo online;
  • Monitora l’andamento dell’attività
    Google my business fornisce all’azienda statistiche precise relative al comportamento degli utenti: ogni tipologia di interazione tra cliente e attività viene registrata da GMB permettendo così l’ottimizzazione delle strategie di comunicazione del business;
  • Utilizza template responsive
    La scheda my business è “mobile friendly”: tutte le informazioni vengono visualizzate in modo ottimizzato anche su smartphone o tablet conferendo un’immagine dell’azienda sempre positiva;
  • Offre la possibilità di creare un sito web costantemente aggiornato e con dominio personalizzato
    Google my business permette alla realtà commerciale di creare un sito web a costo zero, con un dominio personalizzato e continuamente aggiornato in tempo reale sulla base delle informazioni contenute nelle schede GMB.

Vuoi far crescere la tua impresa e migliorare i tuoi risultati di business?
Con i sistemi di pagamento di Axepta puoi trovare la soluzione di pagamento online migliore per te

2019-01-11T15:58:21+02:00 11 Gennaio 2019|Fai conoscere la tua attività, Fai crescere il tuo business|