Google My Business: la vetrina online delle aziende

Google My Business è lo strumento che permette alle imprese di gestire e curare la propria presenza online su Google e Google Maps.

Che cos’è Google My Business?

L’emergenza sanitaria causata dal Covid-19 e le chiusure obbligate delle attività hanno cambiato le regole della ristorazione e hanno spinto i ristoratori ad attivare o potenziare i servizi di take-away e delivery che si sono rivelati fondamentali per incrementare il flusso di cassa ed intercettare i clienti costretti tra le mura domestiche a causa delle restrizioni imposte dal Governo.

L’integrazione tra mondo digitale e settore della ristorazione si è rivelata la carta vincente per rispondere alla crisi e anche Google My Business (GMB) ha deciso di aprire alle consegne a domicilio e all’asporto.

Che cos’è Google My Business? Nato nel 2014, GMB è un servizio gratuito di promozione di attività commerciali e pubbliche che permette a imprese, enti pubblici, lavoratori autonomi e associazioni di gestire la propria presenza online su Google tramite il motore di ricerca e Google Maps. Il tool di Google consente al proprietario di un’attività di aggiornare, monitorare e ottimizzare le informazioni associate al proprio brand (ad esempio: giorni e orari d’apertura, contatti, sedi).

In pratica, quando si esegue una ricerca con Google il riquadro con fotografie, indirizzo, orari, telefono, mappa e indicazioni stradali, sito web, profili social e recensioni con relativo punteggio è il risultato di Google My Business.

Per utilizzare GMB è necessario disporre di un account Google tramite il quale si possono amministrare le informazioni e visualizzare le statistiche relative alle persone che hanno visualizzato l’attività o hanno raggiunto l’attività commerciale con il navigatore. Inoltre, si possono visualizzare le richieste e i commenti ricevuti e rispondere.

Google My Business: come inserire le indicazioni di consegna a domicilio e asporto

Una delle recenti e più interessanti novità di Google My Business è la possibilità di inserire, tra le varie indicazioni, la disponibilità di un servizio di ritiro e consegna. Per farlo basta collegarsi alla scheda dell’attività su Google My Business e aggiungere le informazioni su take-away e delivery in pochi e semplici passaggi:

  • Nel menù a sinistra della propria scheda attività cliccare su “Informazioni”
  • Scorrere in basso la pagina e cliccare sulla voce “Dall’attività – Aggiungi Attributi”
  • Nella sezione “Opzioni di servizio” cliccare su “Consegna a domicilio” o “Da asporto”.

Incassa pagamenti in mobilità senza problemi in maniera semplice e innovativa: scegli il tuo settore professionale e scopri quali soluzioni abbiamo pensato per te!

La scheda attività su Google My Business: come impostare la propria pagina?

Configurare la propria attività su GMB è semplice e veloce: basta collegarsi al proprio Account Google, accedere a Google My Business tramite il menù App Google e iniziare a compilare la scheda attività.

Vediamo insieme quali sono i passaggi:

  • Cliccare su “Aggiungi la tua attività su Google”;
  • Compilare i campi “Nome dell’attività commerciale” e “Categoria attività”;
  • Rispondere “Sì” alla domanda “Vuoi aggiungere una sede che i clienti possono visitare, ad esempio un negozio o un ufficio?”. Questa sede verrà mostrata su Google Maps e Ricerca Google quando i clienti cercheranno informazioni sull’attività;
  • Aggiungere l’indirizzo della propria attività;
  • Indicare se l’attività prevede il servizio di consegna a domicilio e l’asporto e aggiungere le aree coperte dal servizio;
  • Aggiungere le informazioni di contatto (numero di telefono e URL del sito web). Se non si possiede un sito web con GMB è possibile creare un sito web gratuito in base alle informazioni sulla propria attività;
  • A questo punto non resta che attivare gli aggiornamenti e consigli di Google prima di cliccare sul tasto “Fine”.

Una volta che la pagina GMB sarà impostata è necessario verificare la scheda e per confermare che chi l’ha compilata è il legittimo proprietario dell’attività e ha l’autorizzazione a gestirne il profilo Google. Inoltre, la verifica aiuta a garantire l’accuratezza delle informazioni sull’attività commerciale su Google.

La verifica può avvenire tramite telefono, SMS, e-mail, Google Search Console o richiedendo una cartolina che Google invierà all’indirizzo indicato.

Cosa si può fare con Google My Business?

Google My Business è lo strumento che permette di attirare e coinvolgere un maggior numero di clienti nel momento in cui cercano un’attività su Google.

Ecco che cosa si può fare con il tool Google:

  1. Inserire e modificare contenuti anagrafici e multimediali relativi all’azienda da un’unica pagina. Le informazioni inserite nelle schede descrittive di GMB vengono aggiornate in tempo reale sul motore di ricerca;
  2. Conoscere i commenti degli utenti riguardo all’attività, rispondere in tempo reale alle loro domande e monitorare le recensioni e i feedback;
  3. Mediante l’utilizzo di statistiche personalizzate è possibile individuare i canali di comunicazione attraverso i quali gli utenti entrano in contatto con l’attività;
  4. Visualizzare in tempo reale il numero di click sulla pagina web, sui contenuti multimediali e sui contatti;
  5. Gestire tutte le informazioni e gli aggiornamenti utilizzando un’unica applicazione specifica disponibile per qualsiasi sistema operativo iOS o Android.

Perché usare Google My Business? 5 vantaggi di GMB

Ecco cinque motivi che spiegano perché usare Google My Business conviene:

  1. Migliora la presenza online dell’azienda
    Attraverso GMB gli utenti possono trovare facilmente un’attività commerciale locale che possono rendersi visibili sui motori di ricerca e su Google Maps.
  2. Influisce sul posizionamento SEO
    La scheda di GMB è uno degli strumenti più efficaci per la Local SEO e permette alle attività di ottimizzare il loro posizionamento sui motori di ricerca a livello locale.
  3. Ottimizza la web reputation aziendale
    Creare una scheda GMB consente agli utenti di lasciare feedback sui servizi offerti dall’azienda: le recensioni sono fondamentali per l’azienda in quanto ne ottimizzano la web reputation e l’immagine online.
  4. Monitorare le performance dell’attività
    Google My Business registra ogni tipo di interazione tra cliente e attività e fornisce all’azienda statistiche precise sul comportamento degli utenti, permettendo così l’ottimizzazione delle strategie di comunicazione del business.
  5. Il template è responsive
    La scheda My Business è “mobile friendly”: tutte le informazioni vengono visualizzate in modo ottimizzato anche su smartphone o tablet.

Vuoi far crescere la tua impresa e migliorare i tuoi risultati di business?
Con i sistemi di pagamento di Axepta puoi trovare la soluzione di pagamento online migliore per te