Data Management in azienda: cos’è e perché è utile

Data Management: perché è importante la gestione dei dati per la tua attività

Sebbene i dati, più comunemente indicati come Big Data, siano una risorsa di profitto essenziale per le aziende, molte attività non valorizzano ancora nel modo corretto l’attività di Data Management.

Cos’è il Data Management? È l’attività di gestione, elaborazione e analisi di tutti i dati relativi agli utenti raccolti da un’attività mediante qualsiasi tipologia di canale. Ma da dove arrivano i dati? Da qualsiasi azione compiuta dagli utenti. Soprattutto nell’era digitale, infatti, tutte le azioni svolte online (ricerche su Google, condivisione di post sui Social, etc.) implicano una raccolta di dati su chi le svolge. In particolar modo le aziende hanno particolare interesse nel registrare e analizzare questi dati per conoscere realmente i bisogni dei potenziali clienti.

Infatti, raccogliere i dati permette all’azienda di risultare più competitiva sul mercato grazie a strategie di comunicazione personalizzate e offerte maggiormente performanti. Per quale motivo? Perché l’analisi dei dati consente all’attività di conoscere i propri clienti/utenti e di valutarne in modo approfondito il comportamento, i bisogni e le necessità. Chi raccoglie e analizza i dati crea strategie commerciali più efficaci: per i clienti giusti e al momento giusto.

Se capire come raccogliere i dati è importante, ciò che è davvero indispensabile è sapere come gestirli, analizzarli e individuarne il riutilizzo corretto. Come gestire l’attività di Data Management in azienda? In primo luogo è importante sapere che non solo le aziende più grandi dovrebbero farlo: gestire i dati è un’attività utile soprattutto per le realtà di dimensioni ridotte. Infatti, conoscere i propri clienti consentirà di indirizzare le proprie risorse verso obiettivi raggiungibili, evitando qualsiasi tipo di dispendio economico per iniziative poco efficaci.

Gli strumenti tecnologici per raccogliere e visualizzare i dati sono essenziali, ma l’attività organizzativa lo è di più. Per questo, esistono delle piattaforme apposite (Data Management Platform), anche con costi non particolarmente elevati, che consentono di visualizzare e gestire i dati in tempo reale da un’unica interfaccia.

Scopriamo insieme come organizzare l’attività di Data Management nella tua attività e quali vantaggi può comportare se ben realizzata.

 

Data management process in azienda: come fare

Una Data Management Platform è la soluzione ideale per gestire i dati in azienda. Raccoglie, elabora, analizza e segmenta i dati per renderli utilizzabili al fine di ottimizzare le azioni di comunicazione e marketing.

Ma, per gestire al meglio i dati aziendali è necessario strutturare una vera e propria strategia di Data Management. Scopriamo come in 3 semplici passaggi:

  1. Definisci l’obiettivo: come utilizzare i dati

La prima vera azione da fare quando si desidera intraprendere una strategia di gestione dei dati degli utenti è definirne gli obiettivi. Infatti, capire cosa l’azienda vuole fare con i dati raccolti è essenziale per organizzare l’attività. L’utilizzo più comune dei dati è l’integrazione con il proprio CRM aziendale: in questo modo i dati che l’azienda conosce degli utenti saranno integrati con quelli raccolti online (da ricerche, azioni, acquisti o attività Social dell’utente). In questo modo si potranno creare azioni di marketing e offerte più competitive e personalizzate, con una potenzialità di successo considerevolmente più elevata.

  1. Crea un team organizzativo che si occupi della gestione dati

Come già spiegato, non basta una Big Data Management Platform per gestire al meglio i dati aziendali. È fondamentale che ci sia una figura professionale ad occuparsi dell’organizzazione dei Big Data. Un Data Manager insieme ad un team di esperti di organizzazione strategica di marketing e alcuni responsabili del reparto IT sono la soluzione ideale. Infatti, predisporre delle figure di riferimento, alle quali fare – qualora necessario – formazione aziendale continua, è essenziale per utilizzare i dati nel modo più proficuo possibile.

  1. Analizza e segmenta i dati: individua informazioni riguardo ai tuoi utenti e clienti

Una volta definiti gli obiettivi e creato un team organizzativo per l’attività di Data Management, è ora di dedicarsi all’attività di analisi dei dati. Come fare? Una Platform è un’ottima soluzione. È in grado di raccogliere automaticamente tutti i dati degli utenti e di segmentarli in base ai parametri preferiti dall’azienda. Con ripetute analisi dei dati sarà possibile sfruttarli per creare offerte e comunicazioni maggiormente personalizzate e potenzialmente più performanti.

 

Data Management: 5 vantaggi per l’azienda

Ecco quali sono i 5 principali vantaggi per le attività che scelgono di svolgere un’attività di Data Management:

  1. Creazione di comunicazioni personalizzate e mirate

L’analisi dei dati attraverso una Data Management Platform consente di individuare i reali bisogni dei clienti e le motivazioni che smuovono i loro comportamenti. In questo modo si potranno creare offerte e strategie di comunicazione maggiormente personalizzate, adattate alle necessità degli utenti. Ne consegue un miglioramento significativo della Customer Experience con un’efficienza maggiore delle azioni di marketing aziendali.

  1. Miglioramento dell’engagement del cliente

Creare comunicazioni personalizzate e adattate ai bisogni degli utenti consente di aumentarne il livello di engagement (coinvolgimento). Gli utenti amano sentirsi importanti e considerati dall’azienda: un’analisi accurata dei dati, attraverso l’individuazione dei bisogni, permette all’attività di valorizzare con azioni su misura ogni singolo cliente.

  1. Aumento della fidelizzazione

Un sistema di Data Management consente di aumentare il livello di fidelizzazione dei clienti. Come? I dati raccolti relativi ai clienti vengono integrati con quelli già presenti nei CRM aziendali per pianificare azioni di Email Marketing e comunicazioni post-vendita. Lo scopo finale è la fidelizzazione del cliente: la capacità dell’azienda di rendere quel cliente “abituale”, evitando che si rivolga in qualsiasi momento alla concorrenza.

  1. Personalizzazione dell’esperienza del cliente

Conoscere i dati relativi ai clienti rende molto semplice l’attività di personalizzazione dei contenuti promozionali. Infatti, sapere di cosa un utente ha bisogno e quando ne ha bisogno permette di presentargli offerte e prodotti volti a soddisfare quella specifica necessità. In questo caso il Data Management si rivela un’attività strategica in grado di porre l’azienda in una posizione privilegiata rispetto ai competitor.

  1. Identificazione in tempo reale dei possibili problemi di comunicazione aziendali

Analizzare in tempo reale tutti i dati dei clienti significa identificarne anche i canali di provenienza. In questo modo sarà semplice visualizzare quali siano i canali di comunicazione più performanti e attraverso i quali i clienti concludono azioni di marketing utili. Allo stesso tempo, il Data Management si rivela utile anche per identificare le offerte meno efficaci: grazie a questa attività, l’azienda potrà migliorarsi costantemente ottimizzando i propri processi comunicativi.

Vuoi far crescere la tua impresa e migliorare i tuoi risultati di business?
Con i sistemi di pagamento di Axepta puoi trovare la soluzione di pagamento perfetta per il tuo punto vendita

2020-02-13T10:23:16+01:00 13 Febbraio 2020|Fai crescere il tuo business|