Consegna a domicilio: come iniziare a farlo con la tua attività

Consegna a domicilio: come organizzare un servizio di delivery per il tuo business

I servizi di consegna a domicilio si stanno rivelando i veri protagonisti del 2020: infatti, soprattutto in seguito all’emergenza Covid-19, la preferenza dei clienti si dirige verso le attività che dispongono di un servizio di delivery.

La consegna a domicilio è uno dei servizi attualmente più ricercati e apprezzati dalla clientela. Ma, non si parla esclusivamente dei classici servizi di food delivery offerti dai ristoranti o delle consegne con corriere garantite dagli e-commerce: i clienti sono alla ricerca di consegne a domicilio anche quando si parla di piccoli negozi di abbigliamento, erboristerie o attività artigianali locali.

Infatti, se nel settore food i servizi di delivery sono ormai affermati da diverso tempo, per negozi e piccole attività locali la consegna a domicilio risulta ancora poco diffusa. Ma, l’emergenza degli ultimi mesi ha messo in evidenza che la consegna a domicilio può rivelarsi un’opportunità di guadagno indispensabile anche per queste attività.

Non tutti sanno che per offrire ai propri clienti un servizio di delivery non è necessario avere un negozio online: bastano un’ottima organizzazione del personale e delle attività e una buona strategia di comunicazione a livello locale.

Scopriamo insieme come iniziare a consegnare prodotti a domicilio ai tuoi clienti.

 

Come gestire le consegne a domicilio: 5 consigli per iniziare 

Ecco quali sono le 5 regole fondamentali per iniziare a effettuare consegne a domicilio con la tua attività:

  1. Informati sulla normativa relativa ai servizi di delivery

In primo luogo, per poter avviare un servizio di consegna a domicilio è necessario informarsi riguardo alle normative vigenti nella propria città. Infatti, le disposizioni a riguardo variano da Comune a Comune: per questo è fondamentale informarsi e conoscere tutte le regole al fine di evitare possibili problematiche burocratiche.

Un esempio comune riguarda i materiali utilizzati per il packaging, o ancora, le nuove norme locali di sicurezza, distanziamento e igiene in vigore in seguito all’emergenza Covid.

  1. Analizza i bisogni dei tuoi clienti

Prima di avviare un servizio di consegna a domicilio vincente è indispensabile effettuare un’attenta analisi di mercato relativa alle esigenze della clientela e alle attività dei competitor.

Infatti, implementare un servizio di consegna a casa per la propria attività rappresenta non solo un’opportunità per fidelizzare i clienti già esistenti, bensì soprattutto un’occasione per intercettarne di nuovi. Proprio per questo è fondamentale conoscere i bisogni della clientela e riuscire a predisporre un servizio in grado di soddisfarli.

Un esempio? Nel settore food esistono alcuni prodotti “tipici” quando si parla di consegna a domicilio (pizza, patatine, panini, etc.): anche se questi prodotti non rientrano nel menù tradizionale, è importante inserirli nel menù delivery al fine di intercettare gran parte dei clienti alla ricerca di questi prodotti e far loro conoscere la tua attività.

  1. Scegli chi si occuperà delle consegne a domicilio

Scegliere chi si occupa delle consegne a domicilio è uno dei fattori più importanti per avere successo. Infatti, in base all’attività in questione esistono due alternative:

  • Scegliere alcuni membri del personale e organizzare un team preposto alle consegne a domicilio: questa opzione è spesso utilizzata da ristoranti e attività nel settore food, ma anche da piccole attività artigianali. Infatti, per effettuare un numero limitato di consegne nel raggio di qualche km basterà incaricare un lavoratore e fornirgli un mezzo di trasporto e il materiale necessario per la consegna (contenitori e borse per trasportare i prodotti in modo sicuro);
  • Affidarsi a un servizio di spedizionieri/corrieri: questa opzione è quella più utilizzata da attività con un numero più elevato di ordini: generalmente si tratta di negozi di abbigliamento, cosmetica, etc. I corrieri con tariffe più agevolate in Italia sono BRT, Poste Delivery, DHL, UPS e GLS.
  1. Fai attenzione al packaging e ai dettagli

Come in ogni situazione, anche quando si parla di consegna a domicilio sono i dettagli a fare la differenza. Infatti, è indispensabile curare con attenzione il packaging dei prodotti al fine di farli arrivare a destinazione intatti e in perfette condizioni.

In realtà il packaging è fondamentale anche per fare Brand awareness: cerca di scegliere con cura il materiale di consegna e di personalizzare sacchetti e buste con il logo del tuo negozio o con un simbolo ben identificabile. In questo modo renderai la tua attività più riconoscibile agli occhi dei clienti.

  1. Promuovi il servizio di delivery attraverso i tuoi canali Social

Come affermato in precedenza, per effettuare consegne a domicilio non è necessario gestire un e-commerce: sarà sufficiente mettere in atto una strategia di comunicazione efficace utilizzando i Social Network.

Instagram e Facebook sono ottimi alleati per promuovere i tuoi prodotti. Inoltre, potrai sfruttare le potenzialità di Google My Business, l’autentico biglietto da visita messo a disposizione da Google per il local advertising. Basterà inserire all’interno della scheda della tua attività la possibilità di effettuare ordini a domicilio con relativi orari e modalità di contatto.

 

ClicOrdina: la piattaforma di Axepta per chi consegna a domicilio

Per supportare tutti i negozi e le attività che non dispongono di un e-commerce ma desiderano raggiungere i propri clienti a distanza, Axepta ha pensato a una soluzione semplice ed efficace: stiamo parlando di ClicOrdina, la nuova piattaforma che funge da “vetrina digitale” per supportare le attività e i punti vendita che forniscono servizi di consegna a domicilio.

Per utilizzare ClicOrdina basterà iscriversi gratuitamente alla piattaforma: ogni esercente registrato potrà raggiungere i propri clienti da remoto e continuare la propria attività di vendita a distanza. I negozi potranno organizzare le consegne locali in autonomia o spedire i propri prodotti in tutta Italia grazie ad accordi particolarmente convenienti con numerosi servizi di logistica.

E i pagamenti? Axepta ha pensato a una soluzione pratica, semplice e sicura per le attività che desiderano incassare a distanza con ClicOrdina: ClicPay, il servizio che consente agli esercenti di inviare ai propri clienti richieste di pagamento tramite SMS, e-mail o QR code. In alternativa, sarà comunque possibile ultimare il pagamento presso il domicilio del cliente gestendo gli incassi con POS Mobile.

Vuoi raggiungere i tuoi clienti a distanza e iniziare a consegnare i tuoi prodotti a domicilio? Registrati ora su ClicOrdina