Pubblicità su Facebook: Come e perchè aprire una pagina Facebook

Fare pubblicità su Facebook è un metodo efficace e flessibile per promuovere un prodotto o un servizio ad uno specifico target di potenziali clienti, aumentando il volume delle vendite e dei contatti

Le modalità per fare pubblicità su Facebook sono diverse a seconda del tipo di prodotto o servizio che vogliamo promuovere, dell’obiettivo che vogliamo raggiungere e del messaggio che vogliamo veicolare con il nostro Brand.

Se aprire una pagina Facebook può inizialmente sembrare molto semplice, fare pubblicità su Facebook e gestire la comunicazione sui Social Media senza conoscere quali sono i meccanismi che stanno alla base del loro funzionamento può non solo risultare inutile, ma addirittura dannoso perché ci porterebbe a sprecare risorse preziose senza ottenere nessun risultato.

Vuoi migliorare i tuoi risultati di business?
Scegli la soluzione di pagamento Axepta più adatta alle tue esigenze

 

Perché fare pubblicità su Facebook

Il giusto approccio per impostare una efficace strategia di Social Media Marketing, a partire dalla pubblicità su Facebook, comincia con l’individuare quali sono i motivi che ci spingono ad aprire un nuovo canale di comunicazione, in questo caso una pagina Facebook.

Per prima cosa è importante sapere che la pubblicità su Facebook è solo una delle azioni che dobbiamo intraprendere per promuovere la nostra attività, e non può essere l’unica. Il Social Media Marketing va inserito in una strategia di comunicazione digitale a 360 gradi ed è un canale che va integrato agli altri canali media (tv, sito aziendale, siti Partner) e alle altre attività di web marketing (email marketing, SEM, digital PR) che intendiamo mettere in campo.

 

Quando aprire una pagina Facebook

La pubblicità su Facebook può essere molto utile per:

  1. Ampliare, costruire e consolidare la presenza online dell’azienda e i valori del Brand, aumentando la Brand Awarness e la Web Reputation aziendale
  2. Generare traffico qualificato al nostro sito web aziendale o ad una pagina dedicata a sconti e promozioni.
  3. Entrare e rimanere in contatto con i propri clienti, offrendogli assistenza e rispondendo in tempo reale a criticità e problematiche su prodotti o servizi.
  4. Veicolare promozioni mirate ad un target specifico di utenti in linea con la tipologia di offerta che vogliamo comunicare.

 

Quando non aprire una pagina Facebook

Non sempre però fare pubblicità su Facebook è la scelta migliore da fare, in particolare non conviene farlo se:

  1. Non si hanno chiari gli obiettivi di business e il mercato di riferimento: se ad esempio siamo in procinto di aprire una nuova azienda o siamo alle prese con il lancio di un nuovo prodotto o servizio, per prima cosa dovremo aver fatto un business plan, avendo ben chiaro chi saranno i nostri potenziali clienti e che cosa ci aspettiamo da un investimento in pubblicità su Facebook in termini di obiettivi di vendita e di visibilità. Solo quando avremo dei numeri quantitativi e qualitativi per ciascun obiettivo, potremo studiare un piano media efficace ed efficiente e un investimento in pubblicità su Facebook.
  2. Il flusso di navigazione da Facebook al sito aziendale o alla pagina di riferimento dedicata a sconti e promozioni non funziona correttamente o non è ben strutturato. Quante volte ci è capitato di cliccare su una pubblicità su Facebook e poi trovarsi in siti poco navigabili, poco chiari o addirittura non raggiungibili, soprattutto da mobile? Questo genere di problematiche sono molto diffuse e non fanno altro che far sprecare soldi e risorse andando a intercettare potenziali clienti che poi non riescono a completare la vendita o il form di contatto.
  3. I nostri potenziali clienti non sono su Facebook. Non sempre infatti i prodotti o i servizi che offriamo sono in linea con il target di utenza di Facebook. Anche se oggi più del 90% delle persone in Italia ha un profilo Facebook, ci sono ancora alcuni particolari segmenti di mercato che sono poco presenti su questo Social Network, come ad esempio il segmento dei giovanissimi (dai 10 ai 16 anni) che utilizzano maggiormente Instagram o Snapchat. Per raggiungere questa fascia di utenza più giovane è consigliato aprire un profilo aziendale Instagram.
  4. Non si ha una visione nel medio-lungo termine in ottica di investimento in questo canale. Non ha senso aprire una pagina Facebook e fare pubblicità su Facebook senza investirci le giuste energie e le giuste risorse. Anche se rispetto ad un investimento media in televisione o in attività offline, la pubblicità su Facebook costa meno, questo non significa che si deve sottovalutare l’investimento necessario. Avere una pagina Facebook con un numero limitato di fan attivi e con una scarsa frequenza di pubblicazione, non serve a nulla se non a farvi spendere poco ma senza alcun risultato.
  5. Abbiamo problemi di Brand reputation: se dobbiamo fronteggiare una crisi di reputazione e il nostro prodotto o servizio è percepito in maniera negativa, nella maggior parte dei casi quello non è il momento giusto per aprire una pagina Facebook o fare pubblicità su Facebook.

 

Una volta scoperto quali sono i principali vantaggi di fare pubblicità su Facebook e quando conviene veramente farlo, vi aiutiamo a capire come farlo nel modo giusto partendo da questi 5 semplici passaggi:

  1. Se non l’avete già fatto, aprite una pagina Facebook ufficiale della vostra azienda, scegliendo con cura la categoria di appartenenza (Impresa locale o luogo, Azienda, organizzazione o istituzione, Marchio o prodotto, Artista, gruppo musicale o personaggio pubblico, Intrattenimento, Causa o comunità). Se volete dare rilevanza alla vostra ubicazione fisica (come nel caso di un negozio) allora scegliete Impresa locale o luogo, se invece siete un’azienda di servizi potrete optare per Azienda oppure per Marchio/prodotto se volete promuovere uno specifico prodotto. Se invece siete un ente No-profit, allora potete optare per Causa o comunità.
  2. Ipotizzate un investimento iniziale in Fan acquisition e studiate un piano editoriale con una buona frequenza di pubblicazione. Prima di partire con una campagna di pubblicità su Facebook dedicata ad un vostro prodotto o servizio, dovrete crearvi una buona immagine credibile e sicura, con una base di partenza di circa 3.000/4.000 Fan e uno storico di post pubblicati il più ricco possibile (ipotizzate almeno 2 pubblicazioni al giorno in una fase iniziale).
  3. Nella pianificazione dei post, tenete in considerazione l’aspetto visual: immagini e video tendono ad invogliare di più il click e aumentano maggiormente la visibilità del post. Considerate anche il giorno e l’ora di pubblicazione pensando al tipo di utenza che volete raggiungere: il sabato, la domenica e gli orari serali sono di solito quelli con più affluenza di utenti su Facebook ma sono anche i più competitivi.
  4. Completate la descrizione della pagina, le informazioni di contatto, gli interessi, l’immagine del profilo e l’immagine di copertina con molta attenzione. Scegliete con cura quale dovrà essere la vostra immagine profilo e di copertina, coerente con il tipo di prodotto o servizio che fornite e con il target di riferimento che volete raggiungere. Pensate ad una breve descrizione dell’azienda non dimenticandovi di inserire informazioni utili come il link al sito web, un numero di telefono o l’indirizzo della vostra sede.
  5. Create l’accesso a Business Manager e a Facebook ADS, collegando alla vostra pagina la carta di credito aziendale per poter effettuare i pagamenti delle vostre campagne. Una volta entrati nel pannello di controllo di Business Manager, potrete cominciare a fare pubblicità su Facebook, direttamente dalla vostra pagina, promuovendo un post già pubblicato, oppure creando un annuncio sponsorizzato all’interno della piattaforma di Business Manager nella sezione “Power editor”. La differenza tra questi due metodi è che gli annunci sponsorizzati non compariranno sulla vostra pagina, ma solo al target di persone che sceglierete di raggiungere. Come suggerivo al punto 2, la prima campagna da fare se avete appena creato la vostra pagina Facebook, è quella di Fan Acquisition.

Vuoi far crescere la tua impresa e migliorare i tuoi risultati di business?
Con i sistemi di pagamento di Axepta puoi trovare la soluzione di pagamento online migliore per te

2017-11-17T11:03:57+01:00 17 Novembre 2017|Fai conoscere la tua attività|