Cashback di Stato 2021: come funziona e quali sono le regole per ottenere i rimborsi

Come funziona il Cashback di Stato? Per tutto il 2021 rimborsi per chi sceglie di fare acquisti in-store utilizzando i pagamenti elettronici

In linea con il nuovo Piano Italia Cashless, dopo la prima tappa sperimentale del Cashback di Natale, gli incentivi economici per chi sceglie di utilizzare pagamenti elettronici non finiscono: infatti, a partire dal 1° gennaio 2021 prende il via il Cashback di Stato, un Bonus valido fino al 2022 che darà diritto a un rimborso del 10% sugli acquisti effettuati con pagamenti tracciabili in negozio. Per ottenere il rimborso sarà necessario effettuare almeno 50 pagamenti a semestre e il rimborso massimo previsto individualmente per semestre sarà di 150 euro (con un tetto di spesa massimo di 1.500 euro).

A differenza del Cashback di Natale, valido esclusivamente per le festività appena terminate, il Cashback di Stato rimarrà in vigore fino al 30 giugno 2022 con lo scopo di incentivare l’utilizzo dei pagamenti con carta e di favorire la graduale ripresa di esercizi commerciali e negozi locali, particolarmente colpiti dall’emergenza Covid.

Proprio per questo, per chiunque gestisca un’attività i pagamenti tracciabili si rivelano un’opportunità di business imperdibile. Infatti, iniziare a incassare pagamenti con carta e dotarsi di un terminale POS è indispensabile per soddisfare le esigenze dei propri clienti e garantire loro tutti gli incentivi economici previsti dal Governo.

Scopriamo insieme tutto ciò che c’è da sapere sul Cashback di Stato.

Non hai ancora un POS? Ora è il momento giusto. Approfitta del Cashback di Stato e inizia a incassare pagamenti elettronici: con i sistemi di pagamento di Axepta BNP Paribas puoi trovare la soluzione di pagamento su misura per te

 

Come funziona il Cashback di Stato: le risposte alle domande più comuni

Ecco tutte le risposte alle domande più comuni riguardo al nuovo Bonus Cashback:

  • Da quando è attivo il Cashback di Stato e per quanto tempo rimarrà valida l’iniziativa?

Il Cashback di Stato è ufficialmente attivo dal 1° gennaio 2021 e sarà valido fino al 30 giugno 2022.

  • Quali pagamenti daranno accesso al Bonus?

Tutti gli acquisti effettuati a titolo privato in negozio daranno accesso al Bonus Cashback: dalla spesa al supermercato all’acquisto nel negozio di abbigliamento, dal pranzo al ristorante alla colazione al bar. E gli acquisti online? Proprio come per il Cashback di Natale risultano esclusi dall’iniziativa in quanto l’obiettivo del Bonus è favorire i pagamenti elettronici e tracciabili non solo online, ma soprattutto in negozio.

Tutti gli acquisti effettuati con carta di credito, di debito, prepagata o App di pagamento daranno accesso al Bonus. Per questo, per esercenti e negozianti è più che mai fondamentale dotarsi di un terminale POS in grado di accettare questi pagamenti.

Approfitta del Cashback di Stato e inizia a incassare pagamenti elettronici con i sistemi di pagamento di Axepta

  • Come si potrà ottenere il rimborso Cashback?

In primo luogo, potranno ottenere i rimborsi previsti dal Cashback di Stato esclusivamente i cittadini maggiorenni residenti in Italia. Per accedere ai rimborsi è necessario iscriversi all’App IO della Pubblica Amministrazione.

In che modo? Basterà scaricare l’App, indicare il proprio codice fiscale, quali strumenti di pagamento tracciabili verranno utilizzati per ottenere il Bonus e il codice IBAN sul quale si desidera ricevere il rimborso che sarà erogato tramite bonifico bancario. Per registrarsi all’App IO è necessario utilizzare lo SPID o la Carta d’Identità Elettronica.

  • Quali sono le tempistiche di erogazione dei rimborsi?

Il Cashback di Stato si articolerà in tre fasi della durata di sei mesi ciascuna: per ogni periodo sarà previsto un rimborso semestrale ottenibile con un numero minimo di 50 transazioni eseguite con strumenti di pagamento tracciabili.

Il pagamento del Cashback avviene a 60 giorni a partire dal termine del semestre di riferimento e tutti i rimborsi erogati sono esentasse. Di seguito, le tre fasi del Cashback:

  1. 1° gennaio 2021 – 30 giugno 2021;
  2. 1° luglio 2021 – 31 dicembre 2021;
  3. 1° gennaio 2022 – 30 giugno 2022.
  • Quali sono i limiti di spesa e il numero minimo di transazioni da effettuare per ottenere i rimborsi?

Il rimborso è pari al 10% dell’importo di ogni singola transazione e viene calcolato sul valore complessivo delle transazioni effettuate in ogni semestre. Per poter avere accesso al Bonus Cashback è necessario effettuare almeno 50 transazioni per ogni semestre con strumenti di pagamento tracciabili.

Non esiste alcun importo minimo di spesa: infatti, concorrono al raggiungimento delle 50 transazioni pagamenti di qualsiasi entità. Esiste invece un limite massimo di validità della transazione pari a 150 euro: in altre parole, tutte le transazioni di importo superiore saranno registrate come transazioni dell’importo di 150 euro, garantendo quindi un rimborso massimo per singola transazione di 15 euro. In questo modo il rimborso per singolo individuo non potrà essere superiore a 1.500 euro a semestre.

  • Che cos’è il Super Cashback?

Oltre al Cashback di Stato ordinario, tutti i consumatori avranno la possibilità di aggiudicarsi il Super Cashback, ovvero un premio di 1.500 euro a semestre riservato esclusivamente ai primi 100.000 consumatori che totalizzeranno il maggior numero di transazioni con strumenti di pagamento tracciabili. Non sarà considerato l’importo delle singole transazioni, bensì il numero. Anche questo super rimborso sarà erogato semestralmente: i consumatori potranno quindi aggiudicarsi un premio massimo di 3.000 euro all’anno.

 

Cashback di Stato e esercizi commerciali: la soluzione di Axepta per accettare pagamenti con carta

Il Piano Cashless con il Cashback di Stato si sta rivelando un’opportunità di business imperdibile per chi gestisce un’attività. Infatti, iniziare ad accettare pagamenti elettronici significa soddisfare le esigenze dei clienti e dare loro la possibilità di accedere ai rimborsi statali.

In linea con questa direzione innovativa e digitale, Axepta BNP Paribas, da sempre attiva nel settore dei pagamenti innovativi e attenta alle esigenze dei propri clienti, ha deciso di aiutare gli esercenti che scelgono i servizi di pagamento Axepta con un progetto di brandizzazione volto a informare i clienti in merito al Cashback di Stato. Infatti, Axepta fornisce materiali espositivi finalizzati ad informare i clienti riguardo ai circuiti di pagamento accettati e alle modalità di accesso ai rimborsi Cashback.

Inoltre, per favorire ulteriormente i commercianti nell’adozione di sistemi di pagamento innovativi, Axepta ha deciso di azzerare le commissioni POS a carico dell’esercente sui pagamenti fino a 5 euro del circuito PagoBANCOMAT, uno dei più utilizzati nel nostro Paese. In questo modo Axepta incentiva l’utilizzo dei pagamenti elettronici non solo per gli importi più considerevoli, bensì anche nei micro-pagamenti quotidiani.

È importante ricordare che l’operazione Cashback non richiede alcun coinvolgimento economico da parte dell’esercente, ma lo invita ad accettare e favorire pagamenti con carta, più sicuri oggi anche dal punto di vista igienico-sanitario.

Scopri i terminali POS di Axepta e inizia ad accettare pagamenti con carta per aiutare i tuoi clienti a raggiungere il Bonus Cashback

 

Il presente materiale ha natura pubblicitaria e viene diffuso con finalità promozionali. Per le condizioni economiche e contrattuali, consultare i Fogli informativi disponibili sul sito axepta.it. La vendita dei prodotti e dei servizi presentati è soggetta all’approvazione di Axepta BNP Paribas.

2021-02-17T10:52:49+01:00 13 Gennaio 2021|Fai crescere il tuo business, Fai quadrare i conti|