Tutto quello che devi sapere su Bancomat Pay

Bancomat Pay semplifica i trasferimenti di denaro (P2P) e permette di pagare tramite smartphone, in modo semplice, rapido e sicuro, beni e servizi acquistati presso gli store fisici e gli e-commerce che espongono il marchio BANCOMAT Pay®.

BANCOMAT Pay®: i pagamenti a portata di smartphone

BANCOMAT Pay®, noto anche come BPay®, è il servizio di pagamento digitale lanciato dal consorzio Bancomat nel 2018 che permette di effettuare:

  • Trasferimenti istantanei di somme di denaro tra privati (P2P);
  • Pagamenti a favore della Pubblica Amministrazione Centrale e Locale (P2G) attraverso la piattaforma PagoPA;
  • Acquisti di beni e servizi sia online che presso i punti vendita degli esercenti convenzionati PagoBANCOMAT® (P2B).

Come si attiva BANCOMAT Pay®? È possibile attivare BPay® tramite l’App di home banking della propria banca o, in alternativa, scaricando l’apposita App, disponibile su Apple Store e Play Store. Il processo di attivazione è piuttosto semplice e prevede tre passaggi:

  • Download dell’App;
  • Inserimento del numero di cellulare;
  • Inserimento del codice ricevuto tramite SMS.

Una volta conclusa la fase di registrazione al servizio, in base alla banca di riferimento, può essere necessaria la scansione di un QR Code o l’inserimento di un codice di attivazione nell’home banking per autenticare lo smartphone. Infine, basta scegliere il PIN.

Per utilizzare BPay® è quindi necessario possedere uno smartphone Android (versione 4.4), Apple (iPhone 5 o superiori) o Huawei, e avere un conto corrente o una carta conto dotata di IBAN presso una delle banche aderenti. Inoltre, il servizio può essere utilizzato su due smartphone contemporaneamente: basta comunicare i numeri di telefono alla propria Banca per avere BPay® sui diversi device.

Quali sono le commissioni previste per il circuito BANCOMAT Pay®? Il costo del servizio varia a seconda della banca scelta: l’istituto di credito, infatti, può fissare una tariffa per l’uso oppure un canone fisso.

Cerchi una soluzione di pagamento innovativa e conveniente? Scopri tutte le tariffe e le soluzioni di pagamento di Axepta

A che cosa può essere associato il servizio di pagamento BANCOMAT Pay®?

BANCOMAT Pay® può essere associato a:

  • IBAN di conto corrente a cui sono associate le carte di pagamento;
  • IBAN di un conto di pagamento associato ad una carta prepagata;
  • IBAN di un conto corrente a cui non sono associate carte di pagamento.

Durante il processo di certificazione del device, se gli IBAN posseduti dal cliente sono stati inclusi dalla propria banca, l’utente può scegliere sul display dello smartphone quale IBAN utilizzare: ciò significa che il servizio BANCOMAT Pay® supporta la gestione di più IBAN per la stessa banca.

Prima di ogni operazione, quindi, il cliente ha sempre la possibilità di selezionare l’IBAN che vuole utilizzare. Inoltre, nel caso in cui l’utente aggiunga un IBAN in un secondo momento può renderlo predefinito cliccando nel menù “Profilo Personale – Gestione Conti” per poi selezionarlo.

Attivare i pagamenti con BPay in negozio e online: quali sono i passaggi?

In caso di acquisti presso uno dei punti vendita degli esercenti convenzionati PagoBANCOMAT®, basta avvicinare il telefono al terminale di pagamento e inquadrare il QR Code generato sul POS. In seguito, per concludere la transazione, è sufficiente effettuare la conferma del pagamento tramite PIN o, se supportata dallo smartphone, autenticazione biometrica (Fingerprint o FaceID).

Il servizio è fruibile anche sugli smart POS di nuova generazione che possono generare il QR Code di pagamento direttamente sullo schermo del device.

È possibile pagare con tecnologia contactless? Il servizio BANCOMAT Pay® non supporta la tecnologia NFC, ma opera tramite rete mobile del telefono attraverso la scansione del QR Code o le notifiche push di richiesta pagamento. Ciò significa che per utilizzare BPay® bisogna essere connessi ad Internet.

Per i pagamenti e-commerce, invece, è necessario inserire e confermare il proprio numero di telefono sul sito e-commerce dal quale si è scelto di acquistare un bene o un servizio. Una volta inserito il proprio numero sul sito dell’esercente, il cliente riceverà una notifica dedicata sul proprio smartphone e dovrà cliccare sulla stessa o, in alternativa, entrare direttamente nella sezione notifiche dell’App per confermare il pagamento tramite PIN o biometria.

Va inoltre ricordato che per ogni pagamento e-commerce e m-commerce, BANCOMAT Pay®, nel pieno rispetto dei requisiti previsti dalla PSD2, richiede una Strong Customer Authentication con l’aggiunta di un Dynamic Link obbligatorio che garantisce un ulteriore livello di sicurezza a clienti e merchant.

Come si può inviare e ricevere denaro ad un’altra persona tramite BPay?

Come abbiamo già detto, BANCOMAT Pay® è un servizio che permette di effettuare trasferimenti istantanei di somme di denaro tra privati (P2P), utilizzando semplicemente il proprio cellulare.

Con BPay® si può inviare e ricevere denaro in tempo reale, 7 giorni su 7 e 24 ore al giorno, senza comunicare mai alcun dato sensibile o conoscere l’IBAN del beneficiario: basta il numero di telefono.

Ecco in che modo è possibile inviare denaro ad un’altra persona:

  • Entrare nella sezione dell’App dedicata alla rubrica telefonica;
  • Selezionare il contatto al quale si vuole inviare denaro;
  • Selezionare “Invia denaro” e digitare l’importo;
  • Aggiungere un messaggio personalizzato;
  • Cliccare su “Conferma” per autorizzare l’operazione.

Attivare l’App, inviare e ricevere denaro: le novità di BANCOMAT Pay®

Dal 24 febbraio 2021 è possibile attivare l’App BANCOMAT Pay® anche con un numero con prefisso diverso da quello italiano +39. Infatti, come specificato sul sito web di BANCOMAT® Spa, il cliente può “attivare l’App con tutti i prefissi rientranti in Area SEPA compreso il prefisso della Città del Vaticano e della Repubblica di San Marino”.

Inoltre, a partire dalla stessa data, sarà possibile scambiare denaro (inviare o richiedere) con l’App BPay® verso un numero con prefisso diverso da quello italiano +39. Anche in questo caso BANCOMAT® Spa specifica che il cliente può “scambiare denaro verso tutti i numeri telefonici con prefissi rientranti in Area SEPA compreso il prefisso della Città del Vaticano e della Repubblica di San Marino”.

Cashback BANCOMAT Pay®: come ottenere il rimborso del 5%?

Dal 24 Settembre 2021, per ogni transazione effettuata su siti di e-commerce o mobile commerce con il servizio BANCOMAT Pay®, di importo compreso tra € 50,00 e € 149,99, è possibile ottenere un rimborso del 5%.

Per tutti i pagamenti di importo pari o superiore a € 150,00, il consumatore avrà diritto a un Cashback di € 10,00 e i rimborsi verranno accreditati sull’IBAN associato all’utenza BANCOMAT Pay® con cadenza settimanale.

Per aderire all’iniziativa basta attivare il servizio BANCOMAT Pay® e iscriversi al sito www.bplaytipremia.com. A seconda della banca con cui è stato attivato il servizio, il consumatore dovrà:

a) accedere nella sezione dedicata al servizio BANCOMAT Pay® presente all’interno dell’App della propria banca oppure scaricare ed aprire l’App BANCOMAT Pay®;

b) accedere tramite browser o dall’App BANCOMAT Pay® al sito www.bplaytipremia.com selezionando la propria banca e inserendo il proprio numero di telefono;

c) accettare termini e condizioni dell’iniziativa.

Fino al 13 Gennaio 2022 ogni partecipante potrà ricevere al massimo un rimborso pari a 500,00 €.

Axepta azzera le commissioni POS per le transazioni PagoBANCOMAT® fino a 5 euro

A partire dal 1° gennaio 2021 e per tutto l’anno corrente, Axepta ti rimborsa il 100% delle commissioni PagoBANCOMAT® sostenute sulle transazioni fino a 5 euro avvenute tramite terminali POS fisici. L’offerta è valida per tutti i clienti Axepta.

L’obiettivo dell’iniziativa è incentivare e diffondere l’uso della moneta elettronica per tutte le operazioni effettuate nel quotidiano, assicurando un vantaggio anche agli esercenti.

Come? Ad esempio, potrai consentire ai tuoi clienti di pagare con carta anche un semplice caffè senza dover pagare alcuna commissione POS sul pagamento. Axepta, in linea con gli obiettivi perseguiti dal Governo con il Piano Italia Cashless, ha deciso di azzerare le commissioni POS a partire dal 1° gennaio 2021 e fino al termine dell’anno.

Le commissioni previste per le transazioni PagoBANCOMAT® fino a 5 euro, come da contratto di Acquiring sottoscritto, saranno regolarmente addebitate al commerciante nel mese di competenza per poi essere rimborsate tramite compensazione con le commissioni eventualmente da addebitare nel mese successivo.

Nel caso in cui non ci siano commissioni da compensare, Axepta rimborserà le commissioni tramite bonifico. Il rimborso sarà evidenziato, nel dettaglio delle singole transazioni oggetto di rimborso, all’interno dell’estratto conto mensile, messo a disposizione dell’esercente attraverso il portale online Byond di Axepta.

Non hai ancora un terminale POS? Scegli il POS senza canone mensile di Axepta più adatto alle tue esigenze